,,

Gli orari di Loris Bianchi sull'omicidio di Pierina Paganelli contestati da un testimone: "Dice ca**ate"

Loris Bianchi arrivò all'appartamento della sorella Manuela alle 18? Un testimone: "Ca**ate", le novità sull'omicidio di Pierina Paganelli

Pubblicato il:

L’omicidio di Pierina Paganelli non ha ancora un indagato né un colpevole, ma spuntano testimoni che mettono in discussione e le posizioni dei famigliari della vittima e le loro dichiarazioni.

Dopo i dubbi sulle seconde chiavi in possesso di Valeria Bartolucci, chiavi che aprono un secondo box e un secondo appartamento di proprietà di un’amica, chiariti dai diretti interessati, arrivano i testimoni che contraddicono le dichiarazioni rilasciate da Loris Bianchi alle telecamere di ‘Mattino Cinque’.

Loris Bianchi ha sempre dichiarato che la sera dell’omicidio di Pierina Paganelli si trovava in casa della sorella e da quest’ultima si sarebbe trattenuto per cena. Con l’inviato di ‘Mattino Cinque’, Loris ha ripercorso gli orari di quella sera: “Alle sei e qualche minuto” sarebbe arrivato in casa della sorella, che però in quel momento non era ancora presente. “Sono andato a trovare mia nipote con mio padre“, ha dichiarato Loris. Manuela Bianchi sarebbe arrivata “intorno alle sei e mezza”.

Poi l’incontro con Louis Dassilva, prima con un dialogo dal balcone e poi con l’arrivo del vicino proprio nell’appartamento di Manuela, dal quale Dassilva se ne va intorno alle 19. Loris non avrebbe mai lasciato l’appartamento fino alle 23. “È una ca**ata, capito? Perché è arrivato a casa (di Manuela, nda) alle sette e mezzo lui”, dice invece un testimone anonimo che contesta gli orari indicati da Loris Bianchi, e una “ca**ata” sarebbe anche il fatto di non essersi mai allontanato dall’appartamento di Manuela Bianchi prima delle 23.

omicidio-pierina-paganelli Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,