,,

Gli avvocati di Ambra Angiolini rispondono alle accuse di Silvia Slitti: "Lesione della privacy", la vicenda

Dopo le accuse di Silvia Slitti, gli avvocati di Ambra Angiolini parlano di "notizie distorte" e lesione della privacy. Ecco cos'è successo

Pubblicato il:

Da martedì 20 settembre l’event planner e moglie dell’ex calciatore Giampaolo Pazzini, Silvia Slitti, ha lanciato accuse contro Ambra Angiolini: la nuova giurata di ‘X Factor’ nonché ex volto di ‘Non è la Rai’ starebbe occupando abusivamente casa sua.

Le accuse di Silvia Slitti contro Ambra Angiolini: “Occupa abusivamente casa mia”

Silvia Slitti ha pubblicato una serie di storie su Instagram in cui racconta di aver affittato ad Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri, all’epoca compagno della conduttrice, un suo appartamento a Milano nel giugno 2021.

Silvia Slitti spiega che tutto sarebbe avvenuto sotto regolare contratto con una locazione della durata di 10 mesi. Nel frattempo la relazione tra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri è terminata, e la conduttrice sarebbe ancora in quella casa nonostante siano scaduti i termini concordati nel contratto.

Ambra AngioliniFonte foto: ANSA
Ambra Angiolini, accusata da Silvia Slitti di occupare la sua casa di Milano, ha risposto tramite i suoi legali

In un primo momento Silvia Slitti non ha fatto il nome della Angiolini, riferendosi a lei con la citazione del suo brano ‘T’appartengo’ nella frase: “E se prometto poi mantengo”.

Silvia Slitti ha spiegato che in un primo momento aveva tentato di risolvere la questione civilmente, senza scomodare avvocati né cause.

Con il protrarsi del tempo, tuttavia, ha deciso di rendere pubblica la storia per far capire che vorrebbe solo esercitare il diritto di rientrare in possesso di una sua proprietà.

Le prime dichiarazioni di Ambra Angiolini

Silvia Slitti è stata contattata da Selvaggia Lucarelli, che ha pubblicato l’intervista su ‘Domani’. La Slitti ha precisato che tra lei e la Angiolini c’è stata una tentata pace, con la conduttrice che aveva promesso all’event planner che avrebbe restituito la casa entro il 7 ottobre.

Tuttavia, verso la fine di agosto Silvia Slitti è stata contattata dall’assistente di Ambra Angiolini. Ecco il suo racconto rilasciato a ‘Domani’:

“Un giorno mi chiama la sua assistente, mi dice di non ‘importunare’ più la signora Angiolini che è molto impegnata e che devo capire che non ha tempo per affrontare un trasloco se non tra svariati mesi ma non entro l’anno. Ero in bicicletta. Mi prende male, inizio a piangere e ripeto in loop che quella è casa mia, è casa mia e che non capisco come non possano anche solo dispiacersi e chiedermi scusa. Mi dicono che sono io che devo capire loro”.

Selvaggia Lucarelli ha dunque tentato di ascoltare la controparte, ma Ambra Angiolini in un primo momento ha liquidato la richiesta con queste parole:  “È una brutta storia, ci sono di mezzo i legali, non sono abituata a fare casino sui social”.

L’intervento dei legali di Ambra Angiolini

Ambra Angiolini, infine, ha rotto definitivamente il silenzio e lo ha fatto attraverso una nota stampa firmata dai suoi avvocati Valeria De Vellis e Daniela Missaglia.

La riporta ‘Il Giornale’. Gli avvocati fanno riferimento a “notizie riportate in modo distorto e inappropriato con riferimento a una vicenda strettamente personale di cui si stanno occupando i legali delle parti coinvolte”, con la conseguenza di una “lesione della privacy e dell’onorabilità di Ambra Angiolini”.

In poche parole, la Angiolini attraverso i suoi legali chiede il silenzio su questa vicenda di cui si stanno occupando gli avvocati delle parti interessate.

ambra-angiolini Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,