,,

Ddl Zan: anche Mattarella contro omofobia, bifobia e transfobia

Il discorso del presidente della Repubblica in occasione della Giornata internazionale dell'omofobia, della bifobia e della transfobia

Il presidente Sergio Mattarella si è espresso a favore della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, che “è l’occasione per ribadire il rifiuto assoluto di ogni forma di discriminazione e di intolleranza e, dunque, per riaffermare la centralità del principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”. Ne dà notizia l’Ansa. Le parole del Capo di Stato sono apparse come un endorsement implicito al Ddl Zan, che non ha nominato direttamente.

Sergio Mattarella promuove il Ddl Zan? Cosa ha detto il presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica ha sottolineato infatti che “le attitudini personali e l’orientamento sessuale non possono costituire motivo per aggredire, schernire, negare il rispetto dovuto alla dignità umana, perché laddove ciò accade vengono minacciati i valori morali su cui si fonda la stessa convivenza democratica“.

“La società viene arricchita dal contributo delle diversità. Disprezzo, esclusione nei confronti di ciò che si ritiene diverso da sé, rappresentano una forma di violenza che genera regressione e può spingere verso fanatismi inaccettabili“, ha sottolineato Sergio Mattarella.

“La ferita inferta alla singola persona offende la libertà di tutti. E purtroppo non sono pochi gli episodi di violenza, morale e fisica, che, colpendo le vittime, oltraggiano l’intera società. Solidarietà, rispetto, inclusione, come ha dimostrato anche l’opera di contrasto alla pandemia, sono vettori potenti di coesione sociale e di sicurezza”, ha dichiarato.

Cos’è la Giornata contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia e perché si festeggia il 17 maggio

La Giornata internazionale contro l’omofobia è stata creata nel 2004 dall’attivista francese Louis-Georges Tin scegliendo il 17 maggio. In quella data 14 anni prima, nel 1990, l’omosessualità venne depennata dalle patologie mentali della classificazione internazionale delle malattie dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Dal 2007 l’Unione europea ha ufficializzato la ricorrenza su tutto il territorio nazionale, condannando qualsiasi commento discriminatorio da parte di istituzioni e politici e ogni forma di odio verso gli omosessuali. L’invito di Bruxelles è inoltre quello di uniformare la legislazione per le coppie etero anche a quelle formate da persone dello stesso sesso, con uguali diritti e doveri.

Dal 2009 il nome ufficiale è diventato Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia. In quell’anno la campagna si è incentrata contro le violenze ai danni delle persone transgender.  Dal 2015 è stata aggiunta anche la lotta alla bifobia in ogni sua forma, ovvero gli atti e i commenti di odio contro le persone bisessuali.

VirgilioNotizie | 17-05-2021 11:11

Omofobia, in migliaia in piazza a Milano a sostegno del Ddl Zan Fonte foto: ANSA
Omofobia, in migliaia in piazza a Milano a sostegno del Ddl Zan
,,,,,,,