,,

Calabria, Gino Strada commissario: il retroscena da Fabio Fazio

Gino Strada, fondatore di Emergency, ha raccontato da Fabio Fazio cosa farà per la Calabria dopo la richiesta del Governo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

“Sono stato contattato da esponenti della maggioranza e poi mi ha chiamato il presidente Giuseppe Conte. Si era ipotizzato anche un ruolo di sub commissario. Io di queste cose non ne capisco molto. La disponibilità, ho detto, c’è, ma funzionale a cambiare le cose, non a fare operazioni di facciata. Non ho poi più sentito nessuno, a parte Angelo Borrelli”. Lo ha raccontato Gino Strada in tv, a Che tempo che fa, il salotto di Fabio Fazio in onda su Rai 3.

“Non ho bisogno di alcun incarico. Presto raggiungerò il team di Emergency in Calabria e lavoreremo come struttura sanitaria a Crotone. Il Presidente Antonino Spirlì forse non lo sa, ma siamo nella sua regione da molti anni. A Polistena (Reggio Calabria) abbiamo un ambulatorio che funziona piuttosto bene. Lavoriamo anche in Italia, insomma, forse un po’ sottotraccia”, ha spiegato Gino Strada.

Gino Strada ed Emergency in Calabria contro il Covid

“La Protezione Civile ci ha chiesto di intervenire a Crotone, dove gestiremo una struttura ospedaliera di malati Covid, con medici e infermieri che abbiamo reclutato. Se ci verrà chiesto di fare altro altrove lo faremo con grande piacere”, ha spiegato il fondatore di Emergency, parlando dell’impegno della sua ong anche nella regione.

“Ci è stato chiesto di allestire anche strutture da campo a Crotone. Potrebbero servire in caso di aumento spropositato di casi. Altrimenti useremo la struttura in muratura, allestiremo una trentina di posti per malati Covid”, ha continuato.

Con il nuovo commissario alla Sanità in Calabria, Guido Longo, “non ci siamo ancora sentiti. Ci sentiremo sicuramente, è una persona di grande esperienza e valore. Il nostro ruolo come Emergency non è di cambiare la sanità in Calabria, ma di dare un aiuto in emergenza”.

Gino Strada ha poi rivolto un appello “a medici e infermieri” per arruolarsi in Emergency, “e anche ai non medici e infermieri a contattarci per darci una mano”.

L’accusa a Conte mossa da Gino Strada sulle ong e i migranti

“Centinaia di italiani muoiono ogni giorno” a causa dell’epidemia di Covid in Italia, ma “si prevedono 6 miliardi di nuovi investimenti in armamenti”, ha dichiarato Gino Strada su Rai 3, che ha ribadito il sogno di un pianeta senza più guerre.

Il presidente di Emergency ha anche criticato apertamente il premier. Riguardo il cambiamento su ong e migranti tra il primo governo Conte e il secondo, il medico ha dichiarato: “Mi pare un lifting, non ha affrontato il problema vero. Sono stati modificati i decreti Salvini, una delle pagine più vergognose della Repubblica, ma andavano aboliti”.

“Andrebbe abolita anche la” legge sull’immigrazione “Bossi-Fini, origine di tutti i problemi, ma su questo il Governo non c’è. Del resto gran parte di questa maggioranza quei decreti li ha votati. Forse un poco è migliorato l’atteggiamento verso le ong, non so. Il problema vero è il razzismo, l’essere chiusi invece di una società aperta”, ha concluso Gino Strada.

Chi è Guido Nicolò Longo, commissario per la Sanità in Calabria Fonte foto: Ansa
Chi è Guido Nicolò Longo, commissario per la Sanità in Calabria
,,,,,,,,