,,

Gianluca Vacchi esce dall'azionariato di Ima con 700 milioni di euro: quale sarà il futuro di Mr Enjoy

Gianluca Vacchi ha rinunciato al 13% dell'azienda di famiglia. La cifra monstre gli verrà corrisposta in due tranche, la prima delle quali è già stata incassata

Pubblicato il:

Gianluca Vacchi, conosciuto sui social anche con l’alias di Mr Enjoy, ha lasciato l’azienda di famiglia: per cedere la sua quota di Ima (Industria Macchine Automatiche), pari al 13%, Vacchi ha incassato 700 milioni di euro, come annunciato dal diretto interessato.

Gianluca Vacchi esce da Ima

L’imprenditore e influencer da 22,3 milioni di follower su Instagram e altrettanti su TikTok, smentisce le dicerie su eventuali contrasti con il cugino Alberto e ribadisce il suo attaccamento alla famiglia.

Vacchi respinge inoltre le illazioni sul fatto che la cessione delle azioni possa essere servita per coprire debiti.

Gianluca VacchiFonte foto: IPA

Il divorzio imprenditoriale viene confermato anche dal cugino Alberto Vacchi, presidente e amministratore delegato dell’azienda bolognese.

Già nei mesi passati si era capito che qualcosa bollisse in pentola, quando i due rampolli della dinastia Vacchi vollero chiarire le cose tramite un comunicato.

“Qualunque possibile operazione avente a oggetto azioni Sofima di proprietà di Gianluca Vacchi sarà effettuata di concerto con Alberto Vacchi allo scopo di garantire a quest’ultimo, unitamente a investitori a questi facenti capo, il mantenimento del controllo del gruppo Ima nonché la piena e indisturbata continuità gestionale”, venne messo nero su bianco.

Si trattò, fra l’altro, di un messaggio volto a spegnere gli appetiti di chiunque ipotizzasse di poter mettere le mani sull’azienda di famiglia.

I 700 milioni di euro, come ha spiegato Gianluca Vacchi a Il Resto del Carlino, gli verranno corrisposti in due tranche.

La prima è già stata liquidata, mentre la seconda arriverà nel giro di qualche anno.

Nessun debito

La catena di kebab di lusso Kebhouze ha perso 2 milioni di euro nel 2022. Vacchi tiene però a precisare che la cessione del 13% delle quote dell’azienda di famiglia non servono a reperire liquidità per ripianare debiti.

Kebhouze, spiega l’imprenditore, è da considerarsi un investimento ancora nella sua fase di lancio quindi le perdite iniziali erano state messe in conto.

Il futuro di Gianluca Vacchi

Ho lasciato Ima dopo 30 anni e un cammino straordinario. Un’azienda che per me è stata ed è ancora importantissima. Quando ne parlo, è come se fosse un essere vivente, quasi avesse un’anima. Con mio cugino Alberto alla guida Ima crescerà ancora ed è un bene se si quoterà a Wall Street. Non lascio perché non ho fiducia negli scenari futuri della multinazionale, in Ima ho una fiducia illimitata. Ma perché sono un cultore del transito della vita. Di vite ne ho avute tante, a 56 anni ne inizierò una nuova in cui potrò disporre del mio patrimonio.

Adesso nel futuro di Vacchi ci saranno tre cose: la famiglia composta dalla compagna Sharon Fonseca e dalla figlia Blu Jerusalema, le attività imprenditoriali e i social, ai quali Mr Enjoy non rinuncia.

Gianluca Vacchi esce da Ima per 700 milioni di euro Fonte foto: IPA
,,,,,,,,