,,

Germania, strage ad Hanau: 11 morti. Chi è il killer

Colpiti due bar-narghilè della città tedesca, l'autore della strage è stato trovato morto in casa

Undici persone sono morte in due diverse sparatorie avvenute mercoledì sera ad Hanau, in Germania. Altre cinque persone sono rimaste ferite in modo gravissimo. La strage è stata compiuta attorno alle 22 in due locali dove si fuma il narghilè, notoriamente amati dalla comunità turca. Tra le vittime c’è l’uomo sospettato di essere l’autore della strage, trovato morto nella sua abitazione.

La polizia ha riferito di aver ritrovato nello stesso luogo un altro corpo senza vita; secondo il quotidiano tedesco Bild sarebbe la madre del killer. Secondo gli inquirenti non ci sono indicazioni che ci siano altri autori o complici della stage.

Il ministro dell’Interno dell’Assia, Peter Beuth, ha annunciato che la strage di Hanau è stata classificata come un atto di terrorismo dagli inquirenti della procura federale tedesca, confermando la matrice xenofoba. “Condanno questo massacro che attenta alla pace e alla libertà della nostra società”, ha affermato il ministro.

Strage ad Hanau, chi era il killer

Secondo la Bild, la strage sarebbe stata commessa con un movente politico da un sostenitore dell’estrema destra, un cittadino tedesco di 23 anni identificato al momento solo come Tobias R.

Nell’abitazione del killer gli inquirenti hanno ritrovato un video e uno scritto in cui lo stragista parlerebbe della necessità di annientare alcuni popoli che non si possono più espellere dalla Germania.

Strage ad Hanau, la ricostruzione dei fatti

Secondo quanto riportano i media locali, la strage sarebbe stata compiuta in due momenti diversi: intorno alle 22, i primi colpi sono stati esplosi in un locale del centro storico della città, il ‘Midnight’ a Heumarkt. Testimoni hanno riferito di aver sentito diversi colpi di arma da fuoco esplosi verso il locale da un’auto scura.

Subito dopo è stato preso di mira un secondo locale di narghilè nel quartiere di Kesselstadt, l”Arena bar & Cafè’, nella Karlsbader Strasse: il killer avrebbe bussato alla porta, per poi aprire il fuoco attorno a sé nell’area fumatori. Gran parte dei clienti dei due bar sarebbero stati curdi.

In entrambi i casi ci sono state delle vittime. La polizia è intervenuta sul posto con forze massicce, isolando la zona e dando vita ad una lunga caccia all’uomo durata per tutta la notte.

L’ultima strage avvenuta in Germania risale al dicembre 2016, quando il tunisino Anis Amri attaccò il mercatino di Natale della Chiesa della Memoria di Berlino con un camion, uccidendo 12 persone.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-02-2020 07:25

Germania, sparatorie ad Hanau: è strage Fonte foto: Ansa
Germania, sparatorie ad Hanau: è strage
,,,,,,,