,,

Gemelli carabinieri, sono morti di Covid a pochi mesi di distanza

Tutti e due carabinieri, due fratelli gemelli sono entrambi morti a causa del Covid-19. La loro storia

Due fratelli gemelli, entrambi carabinieri, tutti e due uccisi dal Covid-19. A marzo, all’età di 56 anni, era scomparso a causa del virus Nicola Sansipersico, in servizio a Voghera. A nove mesi di distanza i il coronavirus ha portato via anche il gemello Michelangelo, assegnato alla sezione di polizia giudiziaria presso la procura di Bari, stroncato dalle complicanze di una polmonite.

È stata la stessa Arma dei carabinieri a darne notizia. “In quasi quarant’anni di servizio – si legge in una nota del Comando generale dell’Arma – Michelangelo Sansipersico ha servito silenziosamente il proprio Paese con impegno, sacrificio e dedizione, finché il virus non lo ha portato via”.

L’Arma lo ha ricordato anche attraverso i propri canali social: “Da quasi quarant’anni era nell’Arma, raggiungendo il grado apicale dei sottufficiali: luogotenente carica speciale. La sua vita è stata portata via dal Covid-19, ma non il suo ricordo: nessun collega lo dimenticherà mai. Il nostro affetto alla famiglia”, si legge nel post pubblicato sulla pagina istituzionale dei carabinieri.

Anche il sindaco di Toritto (Ba), paese d’origine dei gemelli, Pasquale Regina, ha voluto esprimere la propria vicinanza alla famiglia Sansipersico: “Sono senza parole per il destino inimmaginabile che ha accomunato Nicola e Michelangelo”.

VirgilioNotizie | 16-12-2020 22:42

Il Covid non uccide ovunque allo stesso modo: la mappa in Italia Fonte foto: ANSA
Il Covid non uccide ovunque allo stesso modo: la mappa in Italia
,,,,,,,