,,

Gatto muore in negozio, insulti social al proprietario sbagliato

Scambio di negozio e di persona sui social, piovono insulti

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

In era sempre più social la fake news è sempre dietro l’angolo. In questo caso però si tratta di un vero e proprio scambio di persona, anzi di negozio. E’ quanto successo a margine di una vicenda già triste di per se che ha visto come vittima un povero gatto randagio a Lucera in provincia di Foggia.

Verso l’ora di chiusura questo malcapitato gatto entra in un negozio di abbigliamento. La proprietaria, nel tentativo di cacciarlo, armata di scopa, come si faceva una volta con i topi, lo colpisce, forse più di una volta. Il gatto accusa il colpo, è ferito, di lì a poco, nonostante i tentativi di cure da parte di alcuni volontari intervenuti richiamati da alcuni passanti, muore. La causa: possibile rottura della colonna vertebrale ma si attende l’esito dell’autopsia.

Difficile però fermare il tam tam della rete e soprattutto il giustizialismo intrinseco e automatico. Anche perché dalle testimonianze di chi era sul posto pare che la proprietaria della boutique non fosse per niente dispiaciuta dell’accaduto anzi abbia fatto spallucce, in particolare avrebbe detto questa frase: “non me ne frega nulla degli animali, l’unica cosa che mi dispiace è che tutti quelli che amano gli animali non vengano impiccati”.

La denuncia è del blogger Rinaldo Sidoli, attivista animalista, con un post su Facebook e ha scatenato le reazioni furiose dei navigatori sui social, non soltanto gli amanti degli animali. L’Enpa promette una denuncia per l’esercente. Ma intanto i social in poco tempo hanno già emesso la loro sentenza mettendo alla gogna il negozio e la sua proprietaria per aver ucciso il gatto.

Ma la notizia è un’altra. Bensì il fatto che le prime foto e le prime indicazioni sul negozio sotto accusa, erano sbagliate. Di fatto il “popolo sovrano” dei social ha per diverso tempo insultato, screditato, finanche minacciato un’altra boutique, incolpevole assolutamente di quanto accaduto. La donna, colpita per errore da un mucchio di “letame” è stata fatta anche oggetto di minacce contro cui ha sporto denuncia alla procura.

79838207_2737911292897190_4803756273004707840_n Fonte foto: Facebook
,,,,,,,