,,

Baby gang Manduria, l'assalto in stile Arancia Meccanica: video

Nel video si sentono chiaramente le urla di paura del pensionato, che poi viene colpito con delle mazze.

La Polizia ha pubblicato un nuovo video e una foto che mostrano l’assalto all’abitazione di Antonio Stano, il pensionato di 66 anni che ha perso la vita dopo essere stato aggredito da una baby gang nella città di Manduria.

Il video, ripreso da Ansa, ritrae un’aggressione in stile Arancia Meccanica, in cui si sente Stano urlare e chiedere aiuto. Poi l’uomo fugge per evitare le bastonate del gruppo. La foto invece, presa dalla chat di whatsapp, mostra una baby gang in maschera davanti alla casa del pensionato di Manduria. L’uomo è morto il 23 aprile scorso dopo aver subito una lunga serie di aggressioni, soprusi, rapine e vessazioni da parte di alcuni gruppi di ragazzi.

Chi sono gli aggressori

Il filmato sembra risalire a carnevale, nello stesso periodo in cui sono avvenute diverse aggressioni: alcune dal 3 al 5 marzo, e un’altra verificatasi l’11 marzo. Tutti fatti legati ai provvedimenti restrittivi notificati oggi a un maggiorenne e a otto minorenni. Secondo quanto riporta Ansa, i giovani sarebbero tutti membri di un’altra baby gang che ha membri in comune (quattro minori) con quella precedentemente identificata dagli inquirenti, per la quale erano già stati eseguiti 8 fermi il 30 aprile scorso.

I fatti ripresi nel video

Nel video si vede Stano sull’uscio di casa che grida: “Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza”. E i bulli lo prendono in giro, rispondendogli: “Vedi che le persone dormono a quest’ora sai?”. Il pensionato allora cerca di attirare l’attenzione dei vicini gridando: “Sono solo, aiuto”. La baby gang lo ignora: “Dai, la foto, mettiti in posa”. E il 66enne continua a gridare: “Aiuto, aiuto”.

Le parole di scherno e gli insulti continuano. I ragazzi abbassano il telefonino solo quando passa un’auto. Poi c’è l’incursione nell’appartamento. Si sentono chiaramente le urla di paura di Stano, che scappa nel corridoio. Infine, l’anziano viene colpito con delle mazze. Le foto e i filmati di queste aggressioni venivano condivise anche sul gruppo ‘L’ultima dei Carnali’ (ovvero ‘ultima di carnevale’), in cui la vittima era definito come “lu pacciu”.

VIRGILIO NOTIZIE | 26-06-2019 16:02

video-raid Fonte foto: Ansa
,,,,,,,