,,

Gambizzato in strada a Torino con due colpi di pistola: agguato in zona Mirafiori Sud, ipotesi avvertimento

Un 24enne è stato gambizzato in pieno giorno a Torino, in via Monastir, zona Mirafiori Sud. Ipotesi avvertimento dopo una lite della sera prima

Pubblicato il:

Un uomo di 24 anni è stato gambizzato in pieno giorno a Torino in un vero e proprio agguato in zona Mirafiori Sud. La vittima è stata raggiunta da due colpi di pistola a una caviglia da parte di un aggressore a volto travisato da un passamontagna, in via Monastir. Il 24enne, trasportato in ospedale, ha riportato lesioni lievi con 15 giorni di prognosi. Le forze dell’ordine indagano sull’episodio, valutando possibili collegamenti con una lite avvenuta nello stesso posto la sera precedente.

Gambizzato a Torino in zona Mirafiori Sud, aggressore in fuga

L’aggressione è avvenuta in pieno giorno, intorno alle 14 di giovedì 8 febbraio in zona Mirafiori Sud, per l’esattezza in prossimità del civico 8 di via Monastir.

La vittima, che si trovava sul marciapiede ed era appena uscita da un bar, si è trovata davanti un uomo in passamontagna, che gli ha sparato per due volte, con un proiettile andato però a vuoto.

torino mirafiori via monastir gambizzatoFonte foto: Tuttocittà

L’episodio si è verificato in via Monastir a Torino, in zona Mirafiori Sud

L’aggressore, saltato fuori da una Fiat Panda di colore rosso, ha sparato raggiungendo il 24enne di striscio a una delle due caviglie, per poi darsi alla fuga a bordo della stessa vettura in tutta fretta.

I soccorsi all’uomo ferito

Il 24enne ferito è stato prontamente soccorso e trasportato al Cto. La fortuna ha voluto che il proiettile abbia attraversato la caviglia, senza causare danni gravi: per lui la prognosi dell’ospedale è stata di 15 giorni.

Le forze dell’ordine, intervenute con le Volanti e la Squadra Mobile, stanno attualmente esaminando le immagini delle telecamere di sorveglianza per raccogliere indizi utili sull’incidente. L’evento, avvenuto durante l’ora di punta, ha comprensibilmente provocato apprensione tra i passanti, ma fortunataente nessuno è stato coinvolto direttamente nell’episodio.

Le indagini e il possibile collegamento

Per le modalità in cui l’episodio è avvenuto, l’ipotesi più probabile alla base dell’aggressione è quella di un’azione di avvertimento, anche se i contorni della vicenda risultano ancora fumosi.

Le indagini si stanno concentrando su quanto accaduto la sera prima nello stesso punto di via Monastir, dove una lite fra due persone aveva reso necessario l’intervento dei carabinieri, allertati da una chiamata al 112 che avvisava di un alterco con grida e spintoni. Secondo alcune testimonianze, qualcuno avrebbe pronunciato le parole “Non finisce qui”.

Un litigio che si è dissolto, in breve tempo, con l’arrivo dei militari, i quali sono ad ogni modo riusciti a intercettare uno dei due contendenti. L’uomo si era prodotto in una reazione scomposta nei confronti dei carabinieri, e quindi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, così come un’altra donna, identificata come la madre dell’uomo, che era intervenuta per dargli manforte.

gambizzato torino mirafiori via monastir Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,