,,

Fusione nucleare ed energia, perché la scoperta negli Stati Uniti può rappresentare una svolta storica

Clamoroso passo avanti degli Stati Uniti nella produzione di energia attraverso il processo di fusione nucleare: i dettagli dell'esperimento

Pubblicato il:

Arriva dagli Stati Uniti la notizia di un importante traguardo nell’ambito della fusione nucleare. Per la prima volta nella storia è stata prodotta una reazione capace di generare più energia di quella necessaria per innescarla.

A renderlo noto prima ancora dell’annuncio ufficiale è stato il ‘Washington Post’, parlando di “una pietra miliare nella decennale e costosa ricerca per sviluppare una tecnologia che fornisca energia illimitata, pulita ed economica”.

Fusione nucleare, la svolta negli Usa

Secondo le indiscrezioni la svolta nella ricerca è avvenuta presso la National Ignition Facility ospitata nei Lawrence Livermore National Laboratory, in California.

Il ‘Washington Post’ ha definito la fusione nucleare il “Santo Graal” dell’energia senza emissioni di carbonio, in quanto inseguita dagli scienziati fin dagli anni Cinquanta.

Lo scopo della ricerca sull’energia atomica da fusione è quello di replicare la reazione nucleare che genera l’energia delle stelle e del Sole. Finora gli esperimenti avevano deluso le aspettative: la reazione era stata sì innescata, ma impiegando molta più energia rispetto a quella utilizzata.

Attesa per l’annuncio ufficiale

Le anticipazioni della scoperta Usa sono state confermate da alcuni ricercatori dietro anonimato. Stando a quanto si apprende, il Dipartimento statunitense dell’Energia annuncerà nelle prossime ora attraverso una conferenza stampa lo storico risultato raggiunto.

Da capire tuttavia la quantità di energia che gli scienziati sono riusciti a produrre nella National Ignition Facility. Come fa notare il ‘Corriere della Sera’, si parlerebbe di appena 2,5 megajoules di energia da laser a fronte di 2,1 utilizzati. Equivarrebbe a meno di 1 kilowatt/ora.

Numeri che, se confermati, farebbero capire quanta strada ancora ci sia da compiere per produrre quantità su scala industriale.

Come avviene la fusione nucleare

La fusione nucleare libera energia dalla combinazione di due nuclei leggeri in un nucleo più pesante, l’opposto di quanto avviene nella fissione nucleare, che prevede invece la rottura dei legami dei nuclei atomici pesanti.

fusione nucleare energia scoperta usaFonte foto: 123RF
Molecola in 3D

Affinché la fusione abbia luogo, è necessario portare i due nuclei a una distanza estremamente ravvicinata per superare la loro repulsione elettrostatica.

Per questo devono essere confinati a densità e temperature altissime, anche per mezzo di campi magnetici. Un’operazione particolarmente complicata e costosa in termini di energia.

E proprio per ottenere energia utile è necessario che quella prodotta dalla reazione sia superiore a quella spesa dall’impianto per funzionare. Il vantaggio è che quella che viene generata è “pulita”, quindi priva del rischio di scorie o residui radioattivi, come avviene invece nel caso dei reattori a fissione.

Non inquinando, l’energia a fusione nucleare è oggi considerata una delle possibili alternative alle fonti fossili e all’intermittenza delle rinnovabili.

TAG:

fusione-nucleare-energia-usa-svolta Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,