,,

Fulco Pratesi: “Doccia? Mai fatta”, la routine antispreco del fondatore del WWF Italia

L’ambientalista Fulco Pratesi rivela le sue abitudini antispreco: no alla doccia e lo sciacquone solo dopo tre pipì

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Conferma il detto del “si nasce incendiari e si muore pompieri” la vita di Fulco Pratesi, giovane cacciatore oggi tra i più impegnati attivisti a sostegno della salvaguardia dell’ambiente e degli animali. Il fondatore del WWF Italia, intervistato dal Corriere della Sera, ha raccontato le sue abitudini antispreco.

Fulco Pratesi, l’amore per gli animali, ratti compresi

Fulco Pratesi, 89 anni, è l’uomo che, nel 1996, ha fondato WWF Italia, l’organizzazione non governativa a sostegno di animali e ambiente di cui oggi è presidente onorario. Eppure, Pratesi un tempo era un cacciatore.

“All’epoca si usava così” ha confessato il decano animalista intervistato dal Corriere della Sera. Ma appese il fucile al chiodo dopo l’incontro con una mamma orsa e i suoi cuccioli a 28 anni. Era il 1963.

Fulco Pratesi non fa la docciaFonte foto: ANSA
Fulco Pratesi, Presidente WWF Italia, racconta di non aver mai fatto una doccia

Da allora, l’amore per gli animali non ha fatto che crescere, per tutti gli animali. “I ratti mi piacciono, sono simpatici” e persino gli scarafaggi li ritiene “bellissimi e intelligentissimi”.

Unica, lieve antipatia, verso i cinghiali che si aggirano per Roma: “In campagna mi hanno distrutto le piante di ceci e fagioli e spianato un intero campo di grano”.

La routine igienica di Fulco Pratesi

E se l’amore e l’attenzione per gli animali di qualsiasi specie è scontata in un uomo come Fulco Pratesi, la sua routine igienica continua a lasciare a bocca aperta:

Mi lavo il meno possibile. Con una spugnetta bagnata d’acqua fredda e appena una goccia di sapone. Faccia, ascelle, parti basse

La doccia, invece, Pratesi non l’ha “mai fatta, da quando giocavo a rugby, tutta quest’acqua che cade in testa mi dà fastidio e secondo me fa perdere i capelli; infatti, io li ho ancora belli folti”. Il suo segreto? Uno shampoo ogni 10 giorni.

Perché, ricorda il fondatore di WWF Italia, “L’acqua è tremendamente preziosa, in Italia ognuno ne spreca 400 litri al giorno”. Per questo motivo, lo sciacquone “si tira ogni tre pipì”. D’altronde, a lui nessuno “ha mai dato dello zozzone. L’afrore umano non respinge, basta evitare aglio e cipolla. In più non fumo e non bevo”.

E lava i panni in modo tradizionale: “Abbiamo la lavatrice, non siamo mica selvaggi” risponde diretto. Altro sgarro concesso è l’ascensore, mentre non si fanno sconti sulla pasta: “Banditi i rigatoni. Per cuocerli ci vogliono 11 minuti, meglio spaghetti o capellini, in 5 sono pronti, si risparmia gas”.

fulco-pratesi-doccia-2 Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,