,,

Franz Beckenbauer è morto a 78 anni: addio alla leggenda del calcio tedesco soprannominato il Kaiser

Il simbolo del calcio tedesco è morto per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute: Franz Beckenbauer è stato una delle stelle più luminose nella storia del calcio mondiale

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Il leggendario calciatore tedesco Franz Beckenbauer è morto domenica 7 gennaio all’età di 78 anni. La notizia è stata comunicata il giorno successivo dalla famiglia all’agenzia tedesca Dpa.

È morto Franz Beckenbauer

Beckenbauer era da tempo malato. Le sue condizioni sono precipitate negli ultimi giorni.

Questa la nota diffusa dai familiari: “È con profonda tristezza che vi informiamo che mio marito e nostro padre Franz Beckenbauer si è addormentato serenamente ieri, domenica, circondato dalla sua famiglia. Vi chiediamo di piangere in silenzio e di astenervi dal fare domande”.

Franz Beckenbauer e la moglieFonte foto: ANSA

12 aprile 2019 – Franz Beckenbauer e la moglie Brigitte alla cerimonia per i Radio Regenbogen Award a Rust vicino Friburgo, Germania.

La malattia di Franz Beckenbauer

Beckenbauer ha subìto un’operazione al cuore nel 2016 e poi un’altra nel 2017.

Nel 2019 ha poi sofferto di un infarto oculare. “Recentemente sono stato in una clinica specialistica perché mi hanno diagnosticato un problema di circolazione all’occhio”, aveva detto.

“Da quello destro vedo poco o niente. Non vi arrabbiate quindi se non vi vedo e vi sbatto contro”, aveva aggiunto scherzando.

Furono i problemi di salute a spingere, negli ultimi anni, Franz Beckenbauer a ritirarsi dalla vita pubblica.

Nel 2021 l’intervista-confessione a Bild: “Per la prima volta comincio a pensare alla morte. Intravedo la fine. Spero che il buon Dio mi dia ancora molti anni, ma a questa età non lo sai”, aveva detto.

“Ti rendi conto che il tempo è limitato. E questo ovviamente ti fa riflettere. Non mi agito per qualcosa che non posso cambiare. So che capiterà, morirò. Solo che a questa età ci pensi più spesso rispetto a prima. Non vado più spesso in chiesa, ma prego regolarmente. Ringrazio per la bella vita che ho avuto. Credo sia giusto ringraziare Dio ogni giorno”, aveva aggiunto Franz Beckenbauer.

Beckenbauer campione del mondo

Quello di Franz Beckenbauer è il curriculum calcistico di una leggenda.

Nacque come centrocampista, ma il suo estro gli permise di trasformarsi in libero (locuzione coniata da Gianni Brera).

Da molti commentatori venne considerato per anni il più forte difensore al mondo.

Fu capitano della Germania Ovest negli anni ’70. Fu uno dei protagonisti dell’epico scontro Italia-Germania ai mondiali di Messico ’70.

E fu simbolo del calcio tra fine Anni ’60 e metà anni ’70. Fu anche Pallone d’Oro nel 1972 e nel 1976.

Appese le scarpette al chiodo, indossò i panni dell’allenatore. Dal 1984 al 1990 fu commissario tecnico della Nazionale tedesca, poi allenatore del Bayern Monaco negli anni ’90.

Nella sua carriera, fra le altre cose, vinse quattro volte il campionato nazionale, tre volte la Coppa dei Campioni e la Coppa del Mondo.

Morto Franz Beckenbauer Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,