,,

Francesco Lollobrigida sul treno Frecciarossa: "Riscenderei 100 volte". Poi il messaggio a Salvini e Lega

Il ministro Lollobrigida torna sul caso del treno Frecciarossa fatto fermare in maniera straordinaria per permettergli di scendere

Pubblicato il:

“Riscenderei 100 volte”. Il ministro Lollobrigida torna sul caso del treno Frecciarossa fatto fermare per permettergli di non arrivare in ritardo a Caivano. Poi manda un messaggio alla Lega in vista delle elezioni europee.

Lollobrigida sul Frecciarossa: “riscenderei 100 volte”

In un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’, il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida è tornato sulla polemica che lo ha riguardato nelle settimane passate. Lollobrigida è accusato di aver fatto fermare un treno Frecciarossa su cui viaggiava, per scendere e non arrivare in ritardo a un evento a Caivano.

Come ricordato dallo stesso ministro: ” Il treno non era più sulla linea ad alta velocità, ma deviato su una linea ordinaria. Ho chiesto se era possibile fare una fermata in una stazione esistente, dove sono scese anche altre persone”.

Salvini Lollobrigida UcrainaFonte foto: ANSA
Il ministro Salvini durante l’evento dei sovranisti europei da lui organizzato a Firenze

Rispondendo alle domande, Lollobrigida non si è mostrato pentito della sua scelta: “Non sono pentito, perché non ho goduto di nessun privilegio. Lo rifarei altre 100 volte se servisse. Negli ultimi sei mesi fermate a richiesta sono state effettuate 207 volte.”

Il messaggio alla Lega, tra Israese e Ucraina

Una parte dell’intervista si è concentrata sull’alleanza con la Lega di Matteo Salvini. Anche se in Italia i due partiti sono considerati molto vicini nelle posizioni politiche, in Unione europea fanno parte di due famiglie diverse.

Una delle differenze cruciali tra i conservatori di cui fa parte Fratelli d’Italia e i sovranisti di cui fa parte la Lega, è l’atteggiamento verso la Russia e la sua invasione dell’Ucraina. In passato Salvini si è dimostrato vicino ad alcune posizioni del Cremlino, ma ha sempre votato a favore delle forniture di armi all’Ucraina in questa legislatura.

Lollobrigida ha chiarito: “Certamente con la Lega c’è grande sintonia sulla stragrande maggioranza dei temi e qualche differenza.Per noi alcuni paletti sono chiari in Italia e in Europa, tra questi il sostegno all’Ucraina e la difesa della libertà di Israele. E questo con alcune forze politiche impedisce ogni alleanza“.

La legge sulla carne coltivata

Il ministro dell’Agricoltura ha poi concluso parlando della legge che proibisce la produzione di carne coltivata in Italia. Il commercio di questi beni era già vietato dalle normative europee, che non ne hanno ancora autorizzato la distribuzione.

“È una legge fatta assieme al professor Schillaci, sostenuta da tanti esperti e scienziati, richiesta da associazioni ed esponenti di ogni parte politica. Siamo sempre disponibili a recepire direttive europee” ha concluso Lollobrigida.

lollobrigida Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,