,,

Ischia, sciacallo si traveste da personale della protezione civile per accedere alle aree interdette

Ischia, sciacallo si traveste da membro della protezione civile per superare i varchi. È stato denunciato per ricettazione e usurpazione di titoli

Pubblicato il:

Mentre Ischia stava offrendo l’ultimo saluto alle vittime dell’alluvione e della frana che lo scorso 26 novembre hanno sconvolto l’isola, qualcuno ha rubato le insegne della protezione civile per poter accedere indisturbato alle aree interdette al pubblico.

Uomo fermato sul lungomare

I carabinieri della stazione di Forio sono impegnati, fra le altre cose, in un servizio di pattugliamento fra le zone colpite dal disastro con finalità anti-sciacallaggio.

Nel pomeriggio di sabato, durante un pattugliamento, una gazzella dei carabinieri ha notato un uomo con indosso giubbotto e pettorina della protezione civile che camminava all’altezza del monumento dell’ancora, alla rotonda tra via Monte della Misericordia e Corso Luigi Manzi.

All’apparenza sembrava un normale volontario della protezione civile, ma avvicinato per un controllo la sua messinscena è crollata.

Si tratta di un uomo noto alle forze dell’ordine

Come riporta ‘Il Riformista’, dopo un rapido controllo i carabinieri hanno rilevato che l’uomo, un 37enne, era in realtà un cittadino ucraino già noto alle forze dell’ordine.

E i vestiti che aveva indosso erano stati rubati lo scorso 2 dicembre all’interno di un veicolo della protezione civile a Casamicciola, in via Monte della misericordia.

funerali casamicciola ischiaFonte foto: ANSA
Ischia, folla ai funerali di Casamicciola.

Denunciato per ricettazione e usurpazione di titoli

Il 37enne è stato denunciato con l’accusa di ricettazione e usurpazione di titoli. Per l’uomo non è scattata anche la denuncia per furto perché non è chiaro se sia stato lui a prendere i vestiti dal mezzo della protezione civile.

Sono in corso indagini per capire se il cittadino ucraino agisse da solo o se avesse dei complici.

I carabinieri ipotizzano che utilizzasse giubbotto e pettorina per superare, senza destare sospetti, i varchi di accesso all’area interdetta al transito dei non autorizzati che si trovano sul lungomare di Casamicciola.

Sono infatti ancora centinaia le persone che non possono ancora accedere alle loro abitazioni.

Gli indumenti sono stati sequestrati e infine restituiti alla protezione civile.

carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,