,,

Milano, Formigoni chiede i domiciliari: è molto dimagrito

Preoccupano le condizioni dell’ex presidente lombardo, apparso davanti ai giudici di sorveglianza.

Roberto Formigoni, visibilmente dimagrito, è arrivato davanti ai giudici del Tribunale di sorveglianza di Milano e ha chiesto i domiciliari, come riporta Ansa.

L’ex presidente della Regione Lombardia, condannato a 5 anni e 10 mesi per corruzione, indossava una maglietta bianca con jeans chiari ed è apparso molto dimagrito, destando preoccupazione per le sue condizioni di salute.

Il sostituto procuratore generale di Milano Nicola Balice ha dato parere favorevole all’istanza presentata perché l’ex governatore è ultrasettantenne. Dal 22 febbraio scorso, da quando la sua condanna è diventata definitiva, Roberto Formigoni si trova nel carcere di Bollate (Milano).

I legali Luigi Stortoni e Mario Brusa hanno fatto riferimento alla irretroattività della legge “spazzacorrotti”, che impone una stretta sulle misure alternative al carcere per i condannati per corruzione. ll pg avrebbe sostenuto che la collaborazione di Formigoni sarebbe impossibile in quanto le varie sentenze emesse nei vari gradi di giudizio hanno già ricostruito e verificato i fatti di corruzione contestati anche ad altri. La decisione del collegio è attesa a giorni.

Sulle condizioni di vita in carcere, in una lettera inviata mesi fa a “Tempi” Formigoni aveva fatto sapere che “c’è poco tempo utile nella giornata. E dunque a maggior ragione il tempo non va sprecato”. E ancora: “Hanno potuto condannarmi ma non hanno potuto decidere del mio modo di reagire e di vivere, non hanno potuto inquinare né il mio cuore né il mio cervello”.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-07-2019 11:56

Formigoni dimagrito Fonte foto: Ansa
,,,,,,,