,,

Fermato il figlio dell'imprenditore Gaetano Menzo ucciso a Enna: è sospettato di aver colpito il padre

Pubblicato il:

Nel pomeriggio di martedì 23 gennaio la polizia ha fermato il figlio 22enne di Gaetano Menzo, l’imprenditore edile ucciso a Enna. Il ragazzo era ricercato perché sospettato di aver colpito a morte il padre al culmine di una lite. Il giovane stava vagando tra la parte alta e la parte bassa per la città ed è stato portato in questura.

Enna, fermato il figlio dell’imprenditore ucciso

Si chiama Matteo Menzo, uno dei tre figli dell’imprenditore Gaetano (48 anni) ucciso a coltellate all’ora di pranzo di martedì 23 gennaio. Come riporta ‘Corriere della Sera’ e come già detto in apertura, il giovane è stato rintracciato dagli uomini della questura mentre vagava per la città.

Il 22enne è stato portato in questura ed è sospettato di aver colpito il padre con un coltello al culmine di una lite.

gaetano menzo ucciso enna imprenditore figlioFonte foto: iStock
Il figlio 22enne di Gaetano Menzo, l’imprenditore edile ucciso a Enna, è stato rintracciato e portato in questura: è sospettato di aver colpito il padre con un coltello al culmine di una lite

Le forze dell’ordine si erano messe subito alla ricerca del giovane perché dopo l’omicidio è stato visto allontanarsi dall’abitazione visibilmente turbato.

Le indiscrezioni sono ancora frammentarie. Nel frattempo nell’abitazione in cui è stato rinvenuto il cadavere di Gaetano Menzo sono in corso i rilievi della squadra scientifica.

L’omicidio di Gaetano Menzo

L’omicidio di Gaetano Menzo ha avuto luogo intorno all’ora di pranzo di martedì 23 gennaio.

Menzo era impegnato in alcuni lavori a poca distanza dalla sua abitazione e aveva fatto ritorno a casa per la pausa pranzo. Un fratello, suo collega nell’azienda, è andato a cercarlo non vedendolo rientrare al lavoro. Quindi, la macabra scoperta.

Secondo le prime indiscrezioni l’imprenditore sarebbe stato ucciso da quattro coltellate. Le ricerche si erano subito concentrate su uno dei tre figli, che dopo l’omicidio si era reso irreperibile.

L’ipotesi della lite

Come già detto, tra le ipotesi sul movente dell’omicidio ci sarebbe una lite tra Gaetano Menzo e il figlio Matteo scoppiata proprio durante la pausa pranzo.

A collegare il figlio al delitto sarebbe l’allontanamento repentino di Matteo Menzo dall’abitazione di via Mola, al centro di Enna. Le indagini sono ancora in corso e per ora si parla soltanto di sospetto.

enna-gaetano-menzo-imprenditore-ucciso-figlio Fonte foto: iStock
,,,,,,,,