,,

Fase 2, le paure di Verdone: "Con i fessi il virus può tornare"

Il noto attore e registra romano preoccupato per gli assembramenti in fase 2. E boccia l'idea del cinema drive-in

Tra pochi giorni scatterà la tanto attesa, sospirata e da alcune parti criticata fase 2. Alcune Regioni hanno addirittura anticipato le aperture di molte attività commerciali suscitando altrettante polemiche. C’è il timore che il coronavirus possa tornare ad aumentare la curva epidemiologica. Una paura condivisa anche da Carlo Verdone.

Tanti fessi in giro. Il noto attore e regista romano, noto per la sua ipocondria, ha espresso tutte i suoi dubbi soprattutto su quelli che saranno i comportamenti della gente che potrebbe favorire il ritorno del Covid-19: “Ho paura che esca troppa gente, bisogna esser molto molto cauti, è un periodo complicato, basta qualche fesso che fa assembramenti e si ricomincia daccapo” ha detto Verdone in radio durante la trasmissione ‘Un Giorno da Pecora’.

Verdone, il cinema e il drive-in. Tra le tante attività economiche in crisi c’è anche il mondo dello spettacolo: dalla musica al teatro in molti si lamentano per il “fermo” che ha messo in crisi tanti lavoratori del settore. Una crisi che si ripercuote anche sul cinema. Sull’idea di ripristinare i drive-in in attesa di tempi migliori, Verdone si dimostra scettico: “una visione romantica che va bene per il cinema d’estate, con una retrospettiva su Totò o Alberto Sordi ad esempio. Però non può sostituire il cinema: devo prendere l’auto per andare a vedere il film e guardarlo in macchina?” le parole riportate dall’Adnkronos.

Infine Verdone ha parlato della sua quarantena e isolamento: “All’inizio non riuscivo a scrivere nulla, poi ho ripreso sia il libro che un nuovo soggetto per un prossimo film”.

VirgilioNotizie | 01-05-2020 10:46

Novità 2020 di Amazon Prime Video Fonte foto: Ansa
,,,,,,,