,,

Falsi attestati di sicurezza sul lavoro, 20 indagati a Palermo per truffa: sequestrati più di 700 documenti

Vendevano attestati falsi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro: 20 indagati a Palermo nell'ambito dell'operazione "fake courses"

Pubblicato il:

Vendevano falsi attestati in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, a beneficio di imprenditori. Sono 20 le persone a Palermo indagate e accusate, a vario titolo, di truffa aggravata, falsità materiale, falsità ideologica, esercizio abusivo della professione di medico, all’esito delle indagini preliminari disposte e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese.

L’indagine

Questa grande “fabbrica” di falsi attestati è emersa grazie all’indagine “Fake courses”, condotta dall’aliquota Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese e il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Palermo, collaborati da varie Stazioni Carabinieri operanti sul territorio, tra cui in particolare, quella di Misilmeri e Ciminna.

Come spiegano i Carabinieri, “è uno spaccato emblematico della spregiudicata connivenza tra pseudo-professionisti e di una certa imprenditoria siciliana in un settore delicatissimo come quello della sicurezza dei lavoratori“.

Così venivano aggirate le norme

Secondo i Carabinieri, si tratta di “un puzzle creato per aggirare le norme che regolano la formazione dei lavoratori e disposto a mettere a repentaglio l’incolumità degli stessi pur di far apparire le aziende beneficiarie virtuose compagini che hanno a cuore la sicurezza nei luoghi di lavoro.”

Diverse centinaia di documenti contraffatti: 700 circa sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro.

Come veniva messa in atto la truffa

Secondo l’indagine, sono diverse centinaia i lavoratori e i datori di lavoro che hanno svolto le loro mansioni sulla base di attestati falsi ottenuti in relazione a corsi mai frequentati o frequentati in misura parziale o in maniera difforme in relazione a quanto previsto dalle specifiche norme.

carabinieriFonte foto: ANSA
Maxi-operazione dei Carabinieri a Palermo, sgominato il business dei falsi attestati

Il meccanismo era semplice: bastava, semplicemente, versare al professionista compiacente, amministratore o presidente di un fantomatico ente non iscritto nell’apposito albo della regione siciliana, la cifra prevista dal tariffario proposto e si otteneva, in brevissimo tempo, un attestato apparentemente, regolare.

In Italia, continuano ad essere troppe le vittime di infortuni sul luogo di lavoro. Si stima che ogni giorno, 6.300 persone muoiano a causa di incidenti sul lavoro o malattie professionali — causando più di 2,3 milioni di morti all’anno. Gli incidenti che si verificano annualmente sul posto di lavoro sono 317 milioni.

carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,