,,

Fabio Fazio e il sospetto sulla Rai: una regola di Sanremo "contro di me". Poi l'annuncio sul suo futuro

Fabio Fazio parla del suo rapporto con la Rai e si dice sorpreso delle nuove regole di Sanremo

Pubblicato il:

Fabio Fazio torna a parlare della sua relazione con la Rai, interrotta dopo quarant’anni con il suo passaggio a Discovery. Il conduttore tv commenta il successo del suo Che tempo che fa sul Nove, parla del suo futuro e lancia un sospetto sul regolamento di Sanremo 2024, dove è presente una regola che sembra pensata contro di lui.

Fabio Fazio e i risultati sul Nove

In una intervista al Corriere della Sera Fabio Fazio si descrive come un “sopravvissuto” dopo l’addio alla Rai e il trasloco su Discovery e commenta piacevolmente i risultati ottenuti fin qui dal suo Che tempo che fa sul Nove.

La prima puntata del programma ha ottenuto un risultato storico: 2,1 milioni di telespettatori e il 10,5% di share, cinque volte la meda della rete. “Siamo stati piacevolmente sorpresi da questi risultati ottenuti poi in così poco tempo. Non ce l’aspettavamo, sono sincero”, dice Fazio.

Fabio Fazio e il sospetto sulla Rai: una regola di Sanremo Fonte foto: ANSA

Il conduttore dice di sentirsi a suo agio e “più leggero” nella sua nuova casa a Discovery, “perché qui non c’è il controllo della politica. Si ha la sensazione evidente di un’azienda che lavora per il meglio”.

Fabio Fazio e il rapporto con la Rai

Fabio Fazio parla anche del suo rapporto con la Rai, iniziato nel 1983 con l’esordio con Raffaella Carrà: la tv di Stato “è patrimonio di tutti e per questo mi auguro che possa tornare a svolgere una funzione inclusiva e non divisiva. Dopo di che a distruggere, lo sappiamo tutti, ci vuole un attimo…”.

Poi sul suo addio forzato: “È chiaro che quello che è accaduto con la Rai è fuori da ogni logica. Ma io ho quasi 60 anni, so bene come stanno le cose, come va la vita. Non mi stupisco più di niente. Quello che posso dire è che spero si torni presto a rapporti normali”.

Il sospetto su Sanremo: una regola “contro di me”

Al momento però non sembrano esserci spiragli in vista. Tanto che Fazio lancia un sospetto sul regolamento del Festival di Sanremo 2024, che contiene un regola che appare pensata contro il suo programma.

“Vedo un nuovo regolamento a Sanremo nel quale scrivono che nei tre giorni successivi alla chiusura del festival il vincitore non può andare in trasmissioni che non siano della Rai“, afferma il conduttore.

“Ora, sarà sicuramente una coincidenza – continua Fazio – il fatto che di solito il vincitore veniva da me. Perché non può essere vero che è stata fatta una regola contro il mio programma. Non può essere vero”.

L’annuncio sul futuro

Fabio Fazio, 59 anni compiuti il 30 novembre scorso, parla poi del suo futuro e fa una previsione sulla pensione, affermando che tra quattro anni smetterà di fare televisione.

“Se c’è una regola che ho imparato da Carlo Freccero è che 1 anno di televisione equivale a 7 anni di un uomo. Quindi mi aspettano, facendo i conti, altri 28 anni di lavoro in tv”, dice Fazio.

“Se smettessi Che tempo che fa potrei finalmente dedicarmi alle cose che amo di più. Leggerei, per esempio. Moltissimo. Sono un divoratore di libri: ne acquisto 1 ogni 3 giorni”.

E ancora: “Lavoro ininterrottamente dieci ore al giorno tutti i giorni. Non ho mai avuto il tempo di annoiarmi, mai. Ecco, smettere mi consentirebbe di provare anche questa sensazione”.

fabio-fazio-rai-sanremo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,