,,

Esplosioni a Beirut, salgono i morti: cosa è successo in Libano

Sale il bilancio delle vittime delle violente esplosioni avvenute a Beirut, in Libano. Si ipotizza un attacco di Israele a Hezbollah

È salito ad almeno 100 vittime e 4mila feriti il bilancio delle violente esplosioni avvenute a Beirut, in Libano, il 4 agosto. Almeno 100 i dispersi. Il ministro della Salute Hamad Hasan ha consigliato alla cittadinanza, attraverso i media locali, di lasciare la città: i materiali pericolosi spigionati nell’aria in seguito alle deflagrazioni potrebbero avere effetti a lungo termine mortali. Ne dà notizia l’Ansa.

Secondo i dati del servizio geologico statunitense Usgs, le esplosioni di Beirut sono state registrate dai sismografi come un terremoto di magnitudo 3.3.

“Finora oltre 4mila persone sono rimaste ferite e oltre 100 hanno perso la vita. Le nostre squadre sono ancora impegnate in operazioni di ricerca e salvataggio nelle zone circostanti” il luogo delle esplosioni, ha fatto sapere la Croce rossa libanese in un comunicato riportato dall’Ansa.

Esplosioni a Beirut: l’ipotesi dell’attacco di Israele a Hezbollah

Fonti vicine a Hezbollah attribuiscono a un’azione di sabotaggio di Israele la responsabilità delle potenti esplosioni che hanno causato l’inferno a Beirut. Secondo quanto riporta l’Adnkronos, le milizie sciite filoiraniane imputerebbero a Gerusalemme la responsabilità delle detonazioni.

Al contrario della versione ufficiale, che riferisce di un incendio in un deposito di nitrato di ammonio, le agenzie di intelligence occidentali starebbero ipotizzando un attacco a un magazzino di armi di Hezbollah.

Donald Trump ha riferito in conferenza stampa che le esplosioni a Beirut “assomigliano a un terribile attentato“, dichiarando la disponibilità degli Stati Uniti ad aiutare il Libano.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-08-2020 07:15

Libano, esplosioni a Beirut: vittime e feriti Fonte foto: Ansa
Libano, esplosioni a Beirut: vittime e feriti
,,,,,,,