,,

Mistero su Jeffrey Epstein, suicida nel carcere delle torture

L'uomo, accusato di ripetute violenze sui minori, potrebbe essere stato ucciso dentro la prigione degli orrori

Il suicidio di Jeffrey Epstein fa discutere il mondo. Il re della finanza statunitense, accusato di decine di violenze su minori, è stato trovato ieri morto in una cella del Metropolitan Correctional Center di New York, una prigione in cui la detenzione sarebbe vissuta al limite della tortura.

Viene definito “The Box”, cioè la scatola, e ha ospitato temibili criminali. Tra gli ultimi volti noti, un paio di terroristi e il padrino messicano Joaquín Guzmán El Chapo. Proprio i legali di quest’ultimo hanno denunciato le precarie condizioni del carcere: niente luce naturale, niente riscaldamento, celle minuscole infestate da ogni tipo di insetto, isolamento troppo lungo e difficoltà a comunicare con gli altri detenuti.

Le strane regole del MCC hanno fatto sorgere degli interrogativi sull’imprenditore suicida. Jeffrey Epstein aveva già tentato di farla finita poco tempo fa, e per questo era tenuto sotto sorveglianza totale. Sospesa però poche ore prima del gesto che, secondo ipotesi riportate dal Corriere della Sera, potrebbe essere stato solo un tentativo di finire in infermeria o addirittura una copertura per un’aggressione, da parte di un altro carcerato, un ex poliziotto.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-08-2019 09:22

jeffrey-epstein-mistero-suicidio Fonte foto: ANSA
,,,,,,,