,,

Toscana, governatore Rossi indagato: la reazione

Il presidente della Toscana si è difeso su Facebook dalle accuse in merito a un bando per il trasporto pubblico locale

Enrico Rossi, governatore della Regione Toscana, risulta indagato a Firenze in un’inchiesta in merito alla gara regionale per il trasporto pubblico locale. Si tratta, come riporta Ansa, di un bando da 4 miliardi di euro per 11 anni. In un post su Facebook, lo stesso presidente ha replicato alle accuse che ha definito “infamanti e ridicole”.

“Aspetto il momento giusto per procedere a querelare i calunniatori a cui consiglio di prepararsi a pagare per le loro diffamazioni“, ha scritto Rossi nel suo lungo post sui social.

“Per quanto mi riguarda – ha spiegato – l’accusa è di avere rilasciato, il 13 novembre 2015, dichiarazioni sull’esito provvisorio della gara, prima della sua conclusione formale”.

“In realtà, coloro che hanno presentato l’esposto nascondono il fatto che la notizia già da un mese era di pubblico dominio – ha aggiunto -, poiché la seduta della commissione per l’apertura delle buste era stata pubblica, come prevede la legge, e quindi tutti erano a conoscenza del risultato”.

“La cosa più vergognosa e triste di questa vicenda – ha dichiarato Rossi – è che con la strumentalizzazione della giustizia amministrativa e ora persino di quella penale si è sviluppato un contenzioso che ha ritardato di almeno 4 anni la partenza del nuovo servizio di trasporto pubblico locale”.

Noi siamo sereni – ha concluso il governatore toscano – e andiamo avanti per la nostra strada con trasparenza e nel rispetto della legge”.

VirgilioNotizie | 17-06-2020 08:23

enrico-rossi-indagato Fonte foto: Ansa
,,,,,,,