,,

Elon Musk pensa di rendere Twitter a pagamento, ma non per tutti: chi potrebbe dover pagare

Elon Musk ha confidato su Twitter che il social network potrebbe diventare a pagamento per gli utenti commerciali e governativi: cosa significa

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Elon Musk, che la scorsa settimana ha siglato un accordo da 44 miliardi di dollari per l’acquisizione di Twitter e che, stando a quanto riferito dalla ‘Cnbc’, diventerà CEO temporaneo, potrebbe rendere il social network a pagamento, ma non per tutti.

Twitter a pagamento? Il tweet di Elon Musk

Nella giornata di mercoledì 4 maggio, Elon Musk ha scritto sul suo seguitissimo (il conteggio dei suoi followers ha toccato quota 90,9 milioni) account che “Twitter sarà sempre gratuito per gli utenti occasionali”, aggiungendo però che “forse” potrebbe essere previsto “un leggero costo per gli utenti commerciali/governativi“.

L’attuale modello di business di Twitter non prevede alcuna commissione per l’utilizzo dell’account, ma solo la possibilità di pagare per aumentare la propria audience attraverso i cosiddetti contenuti promossi.

L’idea accennata pubblicamente da Elon Musk sulla stessa piattaforma, invece, fa riferimento al pagamento di una sorta di fee, riservata agli utenti commerciali o governativi. Allo stato attuale, non è arrivata alcuna precisione sulle tre categorie menzionate da Elon Musk.

Le prime mosse di Elon Musk per rivoluzionare Twitter

Da prima dell’annuncio dell’accordo raggiunto da Elon Musk per l’acquisto di Twitter si rincorrono le indiscrezioni sulle novità che il patron di Tesla, SpaceX e The Boring Company potrebbe introdurre nella gestione del social network.

Secondo quanto è stato rivelato da ‘Reuters’, Elon Musk avrebbe, per esempio, in programma una riduzione significativa della retribuzione dei dirigenti e dei membri del consiglio di amministrazione della società.

Come riportato da ‘Bloomberg, inoltre, non sono esclusi anche tagli al personale.

Stando a quanto affermato dal ‘Wall Street Journal’, ci sarebbe anche la possibilità che Twitter torni in borsa nell’arco di 3 anni (cioè entro il 2025) una volta rifondata e rivoluzionata la piattaforma.

Twitter a Elon Musk: un acquisto da record

I 44 miliardi di dollari dell’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk rappresentano la cifra più alta di sempre nel mondo dei social network.

n modello di business lo ha già ed è quello dei contenuti promossi: si può pagare per aumentare la propria audience. Ma quello che sembra preannunciare Musk è una vera e propria fee, cioè una commissione per alcuni utenti professionalFonte foto: ANSA
Il logo di Twitter.

Per fare un paragone, per esempio, Instagram fu comprata per 1 miliardo da Facebook nel 2012. Va chiarito, però, che nel caso in cui dovesse essere riproposta oggi, questa compravendita acquisirebbe un valore ben diverso: stando a una stima di ‘Bloomberg’, infatti, Instagram oggi vale circa 100 miliardi di dollari.

Elon Musk Fonte foto: ANSA
,,,,,,,