,,

Elezioni, come si vota alle Regionali: la guida

Le istruzioni per votare alle elezioni Regionali: come scegliere il presidente e il Consiglio. Tutte le normative vigenti

Le elezioni Regionali sono un appuntamento importante per i cittadini chiamati a rinnovare il Consiglio del proprio territorio di provenienza. Il numero dei consiglieri da eleggere va da 20 a 80, in base alla Regione, a cui andranno aggiunti il presidente della Regione eletto e, a seguito della sentenza della Corte costituzionale 243/2016, anche il candidato presidente perdente arrivato secondo nella competizione elettorale.

Risulta eletto il candidato presidente che ha ottenuto il maggior numero di voti validi. Ammesse alla ripartizione dei seggi le singole liste che superano il 4% dei voti validi e le coalizioni di liste che superano l’8%.

Due terzi dei seggi saranno ripartiti con metodo proporzionale, mentre un terzo dei seggi sono assegnati con metodo maggioritario alle liste che appoggiano il presidente eletto qualora queste non raggiungano il 50% dei seggi nel riparto proporzionale.

Come si vota alle elezioni Regionali

Si utilizza un’unica scheda per la votazione del presidente della Regione e per l’elezione del Consiglio regionale. La scheda riporta nome e cognome dei candidati alla carica di presidente, nonché i contrassegni delle liste (o della lista singola) che lo appoggiano, affiancati da due righe per esprimere gli eventuali voti di preferenza.

L’elettore che si reca al proprio seggio elettorale ha facoltà di votare solo per un candidato presidente, barrando l’apposito riquadro; oppure per un candidato presidente e una lista collegata oppure per una sola lista collegata, sempre facendo una X sull’apposito riquadro.

Non è sempre previsto il voto disgiunto, vale a dire non si può sempre votare per un candidato governatore e per una lista che appoggia un altro candidato governatore. Questa è un’eventualità che va valutata regione per regione.

Come funziona la doppia preferenza di genere

Per promuovere il riequilibrio di genere, alle elezioni Regionali va espressa una doppia preferenza, ossia esiste la facoltà per l’elettore di esprimere due preferenze. Se l’elettore decide di esprimere preferenze e di esprimerne due nell’ambito della medesima lista prescelta, le due preferenze devono corrispondere a candidati di genere differente, pena l’annullamento della sola seconda preferenza.

IL NOSTRO SPECIALE SULLE ELEZIONI 2021

VirgilioNotizie | 18-09-2021 19:29

Elezioni, come si vota alle Regionali: la guida Fonte foto: ANSA
,,,,,,,