,,

Elezione presidente della Repubblica, Renzi svela il suo profilo ideale. E dice la sua sull'ipotesi Berlusconi

Matteo Renzi parla dell'elezione del presidente della Repubblica e traccia l'identikit del prossimo capo dello Stato. Su Berlusconi è netto

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

“Il sogno quirinalizio di Berlusconi non ha i numeri”, e dunque “chi gli vuole bene deve dirgli la verità, non mandarlo a sbattere”. È netto Matteo Renzi sulla candidatura di Silvio Berlusconi a presidente della Repubblica. A sette giorni dall’inizio delle votazioni al Parlamento per l’elezione del presidente della Repubblica, il leader di Italia Viva dice la sua al Corriere della Sera sulla complicata partita della corsa al Quirinale per scegliere il successore di Sergio Mattarella.

Elezione presidente della Repubblica, Renzi: “Berlusconi non ha i numeri”

Il centrodestra ha scelto Silvio Berlusconi come candidato alle prossime elezioni per scegliere il presidente della Repubblica. Secondo Matteo Renzi però il leader di Forza Italia non ha i numeri necessari in Parlamento. Nonostante le tante telefonate fatte dagli uomini del Cavaliere a singoli parlamentari per tentare di convincerli a sostenere Berlusconi.

“Giudicavo ridicolo che Ciampolillo fosse chiamato da Conte un anno fa per sostenere il governo e giudico ridicolo che Ciampolillo venga chiamato oggi da Sgarbi per passargli Berlusconi”, ha detto Renzi.

Per questo, secondo Renzi, chi sta vicino a Berlusconi dovrebbe dirgli la verità in modo chiaro, “non mandarlo a sbattere”. “Berlusconi – ha detto Renzi – non mi ha chiamato; se mi cerca glielo dico a viso aperto e in faccia, come ho sempre fatto. E come feci quando a Palazzo Chigi tentai di convincerlo a sostenere Mattarella”.

Elezione presidente della Repubblica, ipotesi Mario Draghi

Il nome del successore di Mattarella va quindi cercato da un’altra parte. Un’altra ipotesi che circola da tempo è quella del premier Mario Draghi, una “valida” opzione secondo Matteo Renzi, che spiega di aver “pagato un prezzo personale altissimo” per portare l’ex presidente della Bce al governo.

Elezione presidente della Repubblica, Renzi svela il suo profilo ideale. E dice la sua sull'ipotesi Berlusconi
Matteo Renzi a ‘Porta a porta’

Draghi a Palazzo Chigi “è una garanzia per il Paese nell’anno di legislatura che ci rimane. Draghi al Quirinale ha un ruolo meno impattante ma garantisce l’Italia, qui e all’estero, per sette anni. Sono entrambe buone soluzioni”, ha affermato Renzi.

Importante per Renzi però è garantire il futuro del governo e di questa legislatura. Se Draghi va al Quirinale “dovrà esserci un accordo politico contestuale sul governo. Non ci possiamo permettere elezioni politiche nel 2022 e nemmeno un governo fotocopia senza il premier: il valore aggiunto di questo esecutivo è Draghi, non i singoli ministri”.

Con Mario Draghi presidente della Repubblica Matteo Salvini ha proposto un governo dei leader che prosegua il lavoro avviato dall’attuale premier.  Secondo il segretario di Italia Viva questa soluzione “non è probabile ma ha un senso. Crisi energetica, Pnrr da attuare, riforme da calendarizzare: può avere un senso coinvolgere le prime linee dei partiti”.

“Ho l’impressione però che Salvini debba decidersi”, ha detto Renzi, a volte sembra voler uscire di maggioranza, altre “sembra volersi immolare su Berlusconi, facendosi del male e facendolo anche al Cavaliere e al centrodestra”.

“L’elezione del presidente della Repubblica è una partita seria, una finale di Champions, non un’amichevole precampionato. Ci sono leader che sul Quirinale si sono bruciati e hanno perso ogni credibilità”, ha sottolineato Renzi.

SONDAGGIO – Chi vorresti come presidente della Repubblica?

Elezione presidente della Repubblica, le mosse di Renzi

Per Renzi spetta al centrodestra la prima mossa sull’elezione del presidente della Repubblica, perché hanno più grandi elettori: “Se hanno un nome che può farcela, lo tirino fuori. Altrimenti il Parlamento in seduta comune troverà una soluzione diversa. È sempre andata così, andrà così anche stavolta”.

L’importante secondo il leader di Italia Viva è che il prossimo presidente della Repubblica sia una figura di livello, che sia all’altezza della sfida e “che sia credibile per gli italiani e nel mondo”.

“Che venga da destra o da sinistra, dal nord o dal sud, ateo o credente, politico o espressione del mondo accademico e della società civile, poco importa”, ha detto Renzi. Per questo, ha spiegato, Italia Viva è pronta a votare un candidato del centrodestra di alto profilo anche nel caso in cui Pd e M5S non lo votassero.

Riguardo al Pd, Renzi ha definito “saggia” la proposta avanzata da Enrico Letta al centrodestra per un accordo complessivo da qui fino alla fine della legislatura, nel 2023.

SONDAGGIO – Elezioni presidente della Repubblica, Berlusconi è divisivo?

Elezioni Presidente della Repubblica, Draghi al Quirinale? I nomi per il nuovo Presidente del Consiglio Fonte foto: ANSA
Elezioni Presidente della Repubblica, Draghi al Quirinale? I nomi per il nuovo Presidente del Consiglio
,,,,,,,