,,

Dossier autonomia, la replica di Fontana e Zaia al premier Conte

Lettera aperta a lombardi e veneti: "Basta insulti, riforma fa bene a tutti"

Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, e del Veneto, Luca Zaia, hanno replicato al premier Conte con una lettera aperta sulla questione Autonomia. I due leghisti, sostenuti anche dal loro leader, hanno dichiarato: “Signor Presidente, arrivi al più presto a trovare una intesa coi ministri, formuli una bozza di intesa seria da proporci, quindi con altrettanta velocità saremo in grado di replicare in modo costruttivo”.

Cosa dice la lettera dei due governatori

“Vogliamo una autonomia vera, non un pannicello caldo che produrrebbe ulteriori guai”, si legge poi nella lettera al premier, pubblicata sui social e ripresa da Ansa. I due governatori dicono che non firmeranno il testo sull’autonomia “se si continua con una farsa. Lei si assumerà la responsabilità quindi di aver negato quanto è stato chiesto da referendum, da milioni di elettori veneti e lombardi, da risoluzioni dei consigli regionali approvati all’unanimità”. La lettera prosegue: “Noi restiamo aperti al dialogo con Lei, Presidente Conte, e pronti a cambiare opinione se il testo delle intese sarà capace di rispondere alle esigenze della vita vera che abbiamo provato a descrivere”.

Fontana e Zaia assicurano: “Per parte nostra vogliamo mantenere fede all’impegno assunto con i nostri cittadini. Presidente Conte, Lei ha l’opportunità di scrivere una pagina di storia di questa Repubblica. Se non la scriverà Lei, lo farà qualcun altro. Perché la spinta verso l’autonomia e verso la responsabilità nei confronti dei cittadini è ormai inarrestabile”.

Parole dure quelle di Fontana e Zaia, nei confronti del premier Conte: “Ci sentiamo tutti profondamente feriti quando leggiamo le Sue esternazioni, Presidente Conte, soprattutto dopo colloqui diretti durante i quali – ricorderà benissimo – abbiamo più volte sottolineato che non si chiedono più risorse, ma semplicemente la possibilità di spendere in autonomia quelle che ci sono già assegnate”.

Autonomia, la lettera aperta di Giuseppe Conte

“Per me l’autonomia non è una bandiera regionale da sventolare, ma una riforma che farà bene a voi e all’Italia intera”. Con una lettera aperta al Corriere della Sera, il premier Giuseppe Conte si rivolge ai cittadini di Lombardia e Veneto rivendicando il lavoro che il governo sta facendo sull’autonomia differenziata. Chiedendo rispetto e lo stop agli insulti.

Il presidente del Consiglio ha spiegato che si tratta di un  progetto riformatore “molto importante sul piano politico e molto complesso sul piano giuridico”. Dopo un lungo e faticoso lavoro si è arrivati ai passaggi finali. “Vi erano vari snodi politici, che richiedevano una condivisa ponderazione”, ha detto Conte, “ed era prevedibile che la tensione politica e mediatica salisse sempre più”.

“Avremo un testo serio e credibile, che verrà incontro alle vostre richieste e, nel contempo, sarà compatibile con il disegno costituzionale”, ha assicurato Conte. “Le polemiche e le ultime dichiarazioni stanno però compromettendo questi ultimi passaggi”, avverte il premier. Che chiede rispetto per sé stesso e per tutti i ministri che stanno lavorando al progetto. Il riferimento è alle ultime dichiarazioni, “che scadono nell’insulto“, dei governatori Zaia e Fontana, definite “inaccettabili” da Conte, “in quanto pronunciate da rappresentanti istituzionali e rivolte a rappresentanti istituzionali”.

“Dopo mesi e centinaia di ore di attento lavoro, reputo a dir poco ingeneroso sostenere che siamo poco attenti” alle sensibilità dei cittadini lombardi e veneti. “Le vostre richieste – ha detto Conte rivolgendosi ai cittadini – stanno a cuore anche a noi. Come pure ci sta a cuore la sorte dei restanti 45 milioni di cittadini italiani. Se il confronto civile terrà il luogo degli insulti più recenti, mi dichiaro sin d’ora disponibile a incontrare i vostri governatori, per considerazione nei vostri confronti, anche prima di portare la bozza finale in Consiglio dei ministri, in modo da poterli tenere compiutamente aggiornati”.

VIRGILIO NOTIZIE | 21-07-2019 18:05

giuseppe-conte Fonte foto: ANSA
,,,,,,,