,,

Donna vegana denuncia vicini per il barbecue

La signora ha portato in Tribunale i vicini di casa, rei di rendere l'aria del suo giardino "irrespirabile" con i fumi del barbecue

Cilla Carden vive a Girrawheen, a nord di Perth, in Australia: da circa un anno il suo giardino è diventato teatro di uno scontro senza esclusione di colpi con il vicino di casa, Toan Vu. Motivo del contendere, il barbecue: a quanto pare la donna, vegana, ha portato in Tribunale i vicini colpevoli di avvelenare la sua aria con fumi del barbecue, recanti odori di carne e pesce, per lei insopportabili.

Cilla rimprovera ai vicini molte altre cose: il fumo di sigaretta, le botte con il pallone da basket al suo muro, lo stato di abbandono delle recinzioni ed altro. Tutte istanze che sono state ascoltate ma respinte a gennaio di quest’anno: la Carden ha deciso quindi di fare ricorso alla Suprema Corte e di continuare a combattere.

” (…) sento l’odore del pesce, tutto ciò che sento è pesce. Non posso godermi il mio cortile, non posso andare là fuori, l’aria è irrespirabile”, ha dichiarato la signora, che però stando alla cronaca avrebbe poi raggiunto un accordo extragiudiziale con il vicino, che avrebbe acconsentito a spostare il barbecue in un’area in cui arrecava meno disturbo.

 

 

VIRGILIO NOTIZIE | 04-09-2019 15:13

,,,,,,,