,,

Donald Trump contro Nikki Haley: "Alleata di estremisti e comunisti". La promessa ai carcerati di Capitol Hill

Si accende la sfida nel New Hampshire in vista delle primarie repubblicane: l'ex presidente Usa, Donald J. Trump, attacca l'avversaria Nikki Haley

Pubblicato il:

Con il ritiro del governatore della Florida Ron DeSantis dalle primarie repubblicane, è scontro nel partito tra l’ex presidente Donald J. Trump e l’ex ambasciatrice Usa all’Onu Nikki Haley in vista delle primarie nel New Hampshire che si terranno oggi, martedì 24 gennaio.

L’accusa dell’ex presidente

Trump ha accusato la rivale Haley, ex governatrice della Carolina de lSud, di aver stretto un’alleanza con “comunisti della sinistra radicale” per convincere i sostenitori del presidente Joe Biden a votare per lei alle primarie repubblicane.

“Qui nel New Hampshire, Nikki Haley ha stretto un’alleanza scellerata con i globalisti e i comunisti della sinistra radicale per convincere i liberali e i sostenitori di Biden a votare per lei alle primarie repubblicane”, ha dichiarato Trump durante un comizio elettorale.

La sfida nel New Hampshire

In un sondaggio diffuso da Nbc News Donald Trump è in testa nella corsa a due in New Hampshire con un vantaggio di 19 punti su Haley, con un sostegno del 55% contro il 36%.

Inoltre, secondo un sondaggio della Monmouth University, citato da Politico, i sostenitori del governatore della Florida DeSantis hanno il doppio delle probabilità di scegliere Trump come seconda scelta rispetto all’ex ambasciatrice.

In un messaggio rivolto agli elettori di DeSantis dopo il suo ritiro, l’ex governatrice della Carolina del Sud ha detto: “Sappiamo che i sostenitori di DeSantis amano l’America e sappiamo che vogliono un leader conservatore di nuova generazione“, ha sottolineato Haley, 52 anni.

Donald Trump Nikki HaleyFonte foto: ANSA

L’ex presidente Usa Donald Trump durante un comizio nel New Hampshire

“Quello che diciamo agli elettori di DeSantis è che è tempo per una nuova generazione. È tempo di fermare il caos” ha aggiunto.

La promessa su Capitol Hill

Donald Trump, che si è dichiarato non colpevole dei quattro capi di accusa mossi nei suoi confronti per l’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio, ha promesso durante un comizio nel New Hampshire che, se sarà rieletto presidente, farà scarcerare i suoi sostenitori che hanno assaltato il Campidoglio.

Durante il suo ultimo comizio prima delle primarie a Laconia qualcuno nella folla ha urlato al magnate repubblicano: “Libera quelli del 6 gennaio”. L’ex presidente ha prontamente risposto “lo farò”.

Trump è stato raggiunto sul palco durante l’ultimo comizio nel New Hampshire lunedì 22 gennaio dagli ex oppositori, ora suoi sostenitori: il senatore Tim Scott, l’imprenditore Vivek Ramaswamy e il governatore Doug Burgum in una “dimostrazione di forza” che il partito repubblicano è “unito e pronto a dare” nell’affrontare Joe Biden, secondo quanto riportato da Fox News. 

Donald Trump Nikki Haley Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,