,,

Dj morta, arriva l'archiviazione sui decessi della donna e del figlio

Svolta nell'inchiesta aperta dopo la morte di Viviana Parisi e di suo figlio Gioele: cosa è emerso e cosa succederà nei prossimi giorni

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Svolta nell’inchiesta sulla morte di Viviana Parisi, la Dj 41enne trovata senza vita, insieme al figlio Gioele Mondello, nell’agosto 2020. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti (provincia di Messina), Eugenio Aliquò, ha accolto accogliendo la richiesta della Procura. Deluso l’avvocato di Daniele Mondello, marito e padre delle vittime.

Dj morta, arriva l’archiviazione sui decessi della donna e del figlio

La decisione del Gip è contenuta nelle motivazioni: un documento lungo 495 pagine, che sarà accessibile solo nei prossimi mesi. Carmelo Lavorino, criminologo e consulente dei legali di Daniele Mondello, ha dichiarato all’Ansa: “Siamo molto delusi. A noi sono arrivate al momento solo due pagine. Quando potremo leggere le motivazioni vedremo se sarà il caso di ricorrere in Cassazione e fare ulteriori indagini difensive”.

Dello stesso avviso anche il legale di Daniele Mondello, Pietro Venuti: “Siamo consapevoli di aver fatto tutto quanto possibile per evitare l’archiviazione, e rimaniamo convinti che ci siano stati degli errori di valutazione. Quando avremo tutte le pagine dell’archiviazione del Gip valuteremo eventuali altre azioni. Al momento non conoscendone il contenuto non possiamo sbilanciarci”.

Archiviata l’inchiesta, i corpi di Viviana Parisi e Gioele Mondello saranno restituiti alla famiglia: i funerali, ha concluso l’avvocato, “si svolgeranno nei prossimi giorni”. A oltre un anno dalla morte.

Dj morta, arriva l’archiviazione: le tappe della vicenda

I ritrovamenti dei corpi di Viviana Parisi e Gioele Mondello sono avvenuti tra l’agosto 2020 e il settembre dello stesso anno. Ecco le tappe:

  • Lunedì 3 agosto: Viviana Parisi esce di casa a Venatico, vicino Messina, assieme al figlio Gioele. Al marito Daniele Mondello dice che andrà in un centro commerciale di Milazzo, a una ventina di chilometri, per comprare delle scarpe al bambino. Invece imbocca l’autostrada A20 in direzione Palermo. In tarda mattinata, dopo aver percorso circa 100 chilometri, ha un incidente: all’altezza di Caronia urta un furgone di operai al lavoro alla manutenzione delle luci di una galleria (Pizzo Turda);
  • Dopo l’incidente, l’auto di Viviana Parisi, con un pneumatico forato, procede uscendo dalla galleria e si ferma in un’area di sosta. La donna scavalca il guardrail con Gioele in braccio e si inoltra nelle campagne attorno all’autostrada, lasciando in auto la borsa con soldi e documenti. Diversi automobilisti la notano. Da quel momento nessuno li vedrà più;
  • In serata iniziano le ricerche attorno all’autostrada, partendo dall’auto abbandonata. Polizia, carabinieri, finanzieri, vigili del fuoco e protezione civile: decine di persone sono impegnate per giorni a cercare tracce di madre e figlio. Ricerche rese difficili dalle caratteristiche della zona: un’area impervia coperta da una fitta boscaglia, con numerosi anfratti pieni di rovi. Intanto Daniele Mondello in un video pubblicato su Facebook implora la moglie di tornare a casa;
  • Sabato 8 agosto la svolta nella ricerche: un cane molecolare trova il corpo, irriconoscibile, di Viviana Parisi. Il cadavere, identificato grazie alla fede nuziale, viene trovato vicino ad un traliccio dell’alta tensione, a circa un chilometro dal luogo dell’incidente. In serata il procuratore di Patti Angelo Cavallo afferma che si tratta della donna scomparsa;
  • Viene fatta l’autopsia sul corpo della 43enne: le cause della morte non vengono chiarite. Ma risultano fratture multiple, compatibili con una caduta dall’alto, e segni di morsi di animali. Intanto vanno avanti le ricerche di Gioele e le indagini sul caso. Emerge il fatto che Viviana era uscita dall’autostrada a Sant’Agata di Militello per poi rientrarvi dopo venti minuti. Dai video delle telecamere di sicurezza e da testimonianze, si appura che Gioele era ancora vivo quando Viviana Parisi lascia l’auto dopo l’incidente;
  • Nelle campagne di Caronia vanno avanti le ricerche del piccolo Gioele: si parte dal punto in cui è stato ritrovato il corpo di Viviana Parisi. A sedici giorni dalla scomparsa, il 19 agosto Daniele Mondello organizza un gruppo di volontari per partecipare alle ricerche del figlio;
  • Giovedì 3 settembre. È proprio uno dei volontari, un ex brigadiere dei carabinieri, a ritrovare dei resti ossei e una maglietta “compatibili con quelli di un bambino dell’età di Gioele”. Sono i resti del bambino, ma per averne certezza di deve attendere l’esame del dna.

Dj morta, il luogo del ritrovamento di Viviana e Gioele Fonte foto: ANSA
Dj morta, il luogo del ritrovamento di Viviana e Gioele
,,,,,,,