,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime news di oggi: sventato attentato terroristico alla stazione di Mosca, un arresto

La guerra in Ucraina è al 644esimo giorno. Tutti gli aggiornamenti principali in diretta di mercoledì 29 novembre 2023

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Giorno 644 della guerra in Ucraina. “Le forze ucraine hanno riconquistato il 50% dei territori occupati dall’inizio della guerra”, ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Kiev inoltre accusa Mosca per l’avvelenamento della moglie del capo dell’intelligence militare ucraina Budanov. Infine la Russia ha annunciato che non parteciperà al prossimo Expo di Osaka “a causa della mancanza di una adeguata comunicazione con il comitato organizzatore”. Nel frattempo un uomo è stato arrestato a Mosca: avrebbe pianificato un attentato terroristico alla stazione ferroviaria, sventato dalle autorità.

Il racconto della giornata

  1. Un generale russo è stato ucciso da una mina

    Il generale maggiore Vladimir Zavadasky dell’esercito russo è stato ucciso in Ucraina. Lo riportano, tra le altre, anche fonti di stampa russe vicine al Cremlino. Era vice comandante del 14° Corpo d’Armata

  2. Incontro fra Blinken e Kuleba a vertice Nato

    Il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha incontrato l’omologo ucraino Dmytro Kuleba a margine del vertice ministeriale della Nato svoltosi a Bruxelles: lo ha reso noto il Dipartimento di Stato. I due capi delle diplomazie hanno discusso gli sviluppi sul terreno del conflitto ucraino e l’apertura dei corridoi di navigazione nel Mar Nero; Blinken ha inoltre ribadito il sostegno degli Stati Uniti alla sovranita’ e all’integrita’ territoriale dell’Ucraina.

  3. La commissaria UE ai Trasporti: "Situazione delle proteste polacche è assolutamente inaccettabile"

    La commissaria europea ai Trasporti, Adina Valean, durante una conferenza stampa in merito ai trasportatori polacchi che protestano per la presenza di camionisti ucraini ha dichiarato la situazione inaccettabile: “Fin dall’inizio delle proteste siamo stati coinvolti nel tentativo di discutere con tutte le parti. Non c’è la buona fede nel trovare una soluzione e c’è quasi una totale mancanza di coinvolgimento da parte delle autorità polacche”. Ha poi aggiunto che si riserverà il diritto di intervenire come Commissione, avviando una procedura d’infrazione.

  4. Scrive "no alla guerra" sulla neve: arrestato a Mosca

    Condannato a 10 giorni di carcere per aver scritto con il dito ‘no alla guerra’ sulla neve che copriva un tornello all’uscita di una pista di ghiaccio di Mosca. L’uomo è stato identificato come Dmitry Fyodorov. E la sua azione, che ha portato all’accusa di discredito delle forze militari, risale allo scorso 23 novembre.

  5. L'ammonimento di Stoltenberg (Nato): "Non sottovalutare la Russia, vuole lasciare Kiev al freddo"

    Non dobbiamo sottovalutare la Russia. L’economia russa è sul piede di guerra” e il presidente “Vladimir Putin ha un’alta tolleranza per le vittime“. Lo sottolinea il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, citato dall’Adnkronos, al termine della ministeriale Esteri a Bruxelles: “Gli obiettivi russi in Ucraina non sono cambiati. la Russia ha accumulato una grande riserva missilistica prima dell’inverno. E assistiamo a nuovi tentativi di colpire la rete elettrica e le infrastrutture energetiche dell’Ucraina, cercando di lasciare l’Ucraina al buio e al freddo”. Nello stesso tempo, “economicamente la Russia è sotto pressione. I ricavi del petrolio e del gas stanno diminuendo. Gli asset bancari russi sono soggetti a sanzioni. Oltre mille aziende straniere hanno interrotto o ridotto le proprie attività nel Paese. E l’anno scorso 1,3 milioni di persone hanno lasciato la Russia. Tutto ciò sottolinea l’errore strategico di Putin nell’invadere l’Ucraina”, conclude.

  6. Hamas: grati a Putin, libereremo tutti ostaggi con passaporto russo

    Hamas ha annunciato che rilascerà tutti gli ostaggi con doppia cittadinanza russa e israeliana, come “ringraziamento” al presidente Vladimir Putin per la sua posizione sul conflitto a Gaza con Israele. Secondo diversi media regionali, compreso Haaretz, lo ha dichiarato Mousa Abu Marzuk, il numero due dell’organizzazione estremista palestinese. La liberazione degli ostaggi russo-israeliani avverrebbe fuori dal quadro dell’accordo di scambio con i prigionieri palestinesi. Lo riferisce Askanews.

  7. Chi è l'attentatore fermato: la versione della Russia

    L’agenzia Ria Novosti sostiene che gli investigatori accusino la persona arrestata di aver “ricevuto un incarico da un complice non identificato” e di aver accettato – dietro compenso – di pianificare un tentativo di far saltare in aria un serbatoio di carburante”. La versione delle autorità russe, secondo l’Ansa, non è verificabile in modo indipendente.

  8. Sventato attentato a stazione ferroviaria della capitale

    Un attentato terroristico è stato sventato a Mosca, capitale della Russia. Lo riporta Ria Novosti. Secondo quanto spiegato un uomo avrebbe pianificato un’esplosione in una stazione ferroviaria: sarebbe stato arrestato.

  9. Expo Osaka 2025: la Russia annuncia la non partecipazione

    La Russia ha annunciato la non partecipazione all’Expo 2025 di Osaka. La decisione è stata comunicata a Parigi, spiegando che la causa è “mancanza di adeguata comunicazione con il comitato organizzatore”. Non ci sono ulteriori dettagli sulla ragione del ritiro. La ministra responsabile dell’Expo, Hanako Jimi, aveva detto che l’attuale corso degli eventi è in conflitto con il tema del prossimo Expo, ovvero “Progettare la società futura per le nostre vite”. Anche Messico ed Estonia non parteciperanno, ma per ragioni economiche. 

  10. Mosca: colpiti siti con 4 missili Kalibr da Mar Nero

    Una fregata della flotta russa del Mar Nero ha lanciato quattro missili da crociera Kalibr e ha colpito delle strutture ucraine. La conferma dal ministero della Difesa russo citato dall’agenzia Tass. “Durante una missione nel Mar Nero l’equipaggio di una fregata ha ricevuto l’obiettivo urgente di colpire le infrastrutture militari nemiche con missili da crociera Kalibr nel più breve tempo possibile”, ha sottolineato il dicastero.

  11. Mosca: distrutto drone ucraino vicino capitale russa

    Nella notte un drone ucraino è stato abbattuto sopra il distretto urbano di Podolsk, nella regione di Mosca. Lo ha confermato il ministero della Difesa russo, citato dall’agenzia Tass. Il sindaco di Mosca, Sergey Sobyanin, afferma che non si segnalano al momento feriti o danni particolari nella zona.

,,,,,,,,