,,

Saltati i funerali di Diabolik, l'ultras della Lazio ucciso

La famiglia di Fabrizio Piscitelli ha deciso di non partecipare ai funerali, rendendo impossibile il loro svolgimento

Sono saltati i funerali in forma privata di Fabrizio Piscitelli, noto come Diabolik, l’ultras della Lazio ucciso a Roma. Erano stati fissati dalla Questura al cimitero Flaminio alle 6 di questa mattina.

Come annunciato ieri, la famiglia del tifoso non si è presentata al trasferimento della salma dall’obitorio del Policlinico Tor Vegata. I parenti, riporta l’ANSA, avrebbero portato i loro saluti a Fabrizio Piscitelli nella notte, andando via all’arrivo delle forze dell’ordine.

Il piano di sicurezza disposto dal Questore è comunque scattato alle prime luci dell’alba, tra l’area cimiteriale e l’ospedale, ma anche in altre zone della città dove potrebbero crearsi durante la giornata raduni di tifosi che potrebbero causare disordini.

“Faccio appello a tutte le persone che gli volevano bene e intendevano dargli l’ultimo saluto di non presentarsi domani all’alba al cimitero Flaminio. Solo così possiamo rendergli giustizia e stringerci insieme in un unico dolore” aveva dichiarato ieri Rita Corazza, moglie di Diabolik.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-08-2019 09:14

Ultras Lazio ucciso nel parco: chi era Diabolik Fonte foto: ANSA
Ultras Lazio ucciso nel parco: chi era Diabolik
,,,,,,,