,,

Di Maio, la Tav e l'ipotesi crisi di governo: parla il leader M5S

Il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha parlato su Facebook della Tav, del discorso di Conte in Senato e dell'ipotesi crisi di governo

Il vicepremier Luigi Di Maio è intervenuto in diretta Facebook dopo il discorso del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Senato sul caso Russiagate.

A proposito del sì di Conte sulla Tav, Di Maio ha detto: “Il Movimento 5 Stelle non è mai stato contro le linee a alta velocità. Noi siamo sempre stati contro e continuiamo ad essere contro alla Tav Torino-Lione, che rappresenta un regalo alla Francia e a Macron, che ha anche un grande impatto ambientale e economico e che rappresenta una delle opere per progettazione più vecchie in Italia. Il progetto risale alla caduta del Muro di Berlino. Sono trent’anni che è urgente questa opera e non si è mai realizzata. La Tav Torino-Lione è una di quelle opere che noi abbiamo sempre contrastato. In questi giorni l’Europa ci ha detto che vuole darci più fondi europei per realizzare questa opera, ma non li ha ancora stanziati”.

Poi, a proposito di Conte e il suo intervento in Senato, Di Maio ha dichiarato: “In queste ore si sta dicendo che il M5S sta smentendo il Presidente Conte. Ho piena fiducia in Giuseppe Conte e lo ringrazio per il lavoro che sta facendo. Nello specifico, lo ringrazio anche per essere andato al Senato a riferire sulla Russia ma credo che fosse un’atto non dovuto perché ci doveva andare qualcun’altro. Bastava un intervento in aula. Per questo i nostri senatori hanno voluto segnalare questa assurdità in Senato non partecipando alla seduta”.

Di Maio è tornato poi a parlare della Tav Torino-Lione: “Lato governo non possiamo fare più nulla per bloccare la Tav Torino-Lione. Chi potrebbe fermarla è il Parlamento. Non sono d’accordo con Conte quando dice che servono più soldi per non farla che per farla. A parte il fatto che non è solo una questione di soldi, ma anche di impatto ambientale. Voglio dire, però, anche che l’Europa ci ha solo promesso quei soldi, ma non li ha ancora stanziati. Se domani mattina chiedessimo all’Europa quella stessa cifra per le scuole o per le strade, l’Europa non ce li darebbe. L’Europa è disposta a mettere più fondi solo per la Tav Torino-Lione, che è un regalo ai francesi e al presidente Macron”.

Di Maio ha poi sferrato l’attacco a Pd e Lega: “Noi in Parlamento ci vogliamo andare, con la forza della coerenza e del nostro 33%. Abbiamo sempre detto che la priorità non era mettere miliardi nella Torino-Lione, ma in opere prioritarie per gli italiani, da Nord a Sud. Più risorse mettiamo in queste opere e più aiutiamo gli italiani. Non può essere colpa del M5S se in Parlamento ci sono tutti partiti pro-Tav tranne il M5S. Alcune di queste forze politiche ci reputano voltafaccia, loro che una faccia non l’hanno mai avuta. Loro che sono stati tutti contro la Tav almeno una volta nella vita. Renzi, prima di diventare segretario del Pd, diceva che la Tav era inutile. La Lega ha fatto le battaglie in Val di Susa contro la linea Torino-Lione, poi tutto a un tratto sono diventati pro Tav. Chiedetevi perché hanno cambiato idea. Noi l’idea non l’abbiamo mai cambiata”.

Infine, Di Maio ha parlato dell’ipotesi crisi di governo: “Qualcuno dice: ‘Aprite la crisi di governo’. Se non vogliamo tagliare i parlamentari a settembre e darla vinta ai partiti, va bene, abbiamo la crisi. Se vogliamo fare in modo che, aprendo la crisi, ci troviamo un nuovo governo che comincia a fare opere inutili e opere come le centrali nucleari o gli inceneritori, proseguiamo pure. Io so solo che il Movimento 5 Stelle rimarrà coerente e rimarrà sempre no Tav. ma quando ogni giorno andiamo avanti con questo Governo, lo facciamo per fare cose per il Paese e per arginare comportamenti o interventi inaccettabili”.

VirgilioNotizie | 24-07-2019 20:59

Luigi Di Maio Fonte foto: Ansa
,,,,,,,