,,

Decreto su concorso docenti a scuola: dal bando alla valutazione dei titoli fino alle prove, tutti i requisiti

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto riguardante il concorso per la scuola dell’Infanzia, primaria e secondaria di I e II grado

Pubblicato il:

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato sul proprio sito il decreto inerente le procedure concorsuali, della fase straordinaria e ordinaria, del prossimo concorso per la scuola dell’Infanzia, la primaria e quella secondaria di I e II grado. Ecco i requisiti per poter presentare le domande.

Concorso per docenti, i decreti del ministero

Sono arrivati nella giornata di ieri, mercoledì 29 novembre, i decreti ministeriali 205 e 206, pubblicati dal Ministero dell’Istruzione e del Merito sul proprio sito internet.

Questi due decreti riguardano le modalità concorsuali, della fase straordinaria e ordinaria, dei prossimi concorsi per la scuola dell’Infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

Decreto su concorso docenti a scuola: dal bando alla valutazione dei titoli fino alle prove, tutti i requisitiFonte foto: ANSA
Giuseppe Valditara, Ministro dell’Istruzione e del Merito

Negli allegati dei decreti sono presenti anche i programmi e le tabelle di valutazione dei titoli. Il primo riguarda le competenze e conoscenze che il candidato deve dimostrare di avere nelle varie materie di insegnamento, il secondo presenta invece le informazioni relative alle valutazioni dei titoli, utile soprattutto in fase di preselezione.

I requisiti necessari

Per quanto riguarda le scuole secondarie il primo requisito necessario per poter partecipare ai concorsi è, ovviamente, quello di essere in possesso di una laurea che abiliti all’insegnamento della specifica classe di concorso di interesse del candidato (e relativa al bando), oltre all’abilitazione specifica per tale classe e ai 24 CFU per l’insegnamento, conseguiti entro il 31 ottobre 2022

In alternativa, sono necessari tre anni di servizio (negli ultimi cinque, anche non continuativi), svolti presso le scuole statali. Discorso diverso per le scuole dell’infanzia e primaria, per le quali è richiesta una laurea in scienze della formazione primaria, o un diploma magistrale con valore di abilitazione o diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali.

Per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno. È possibile partecipare al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione che, in caso di carenza degli stessi, porterebbe all’esclusione dei candidati.

Come presentare le domande

Una volta certi di possedere i requisiti necessari alla partecipazione, sarà possibile presentare la domanda di ammissione, scegliendo in primis una regione in cui la classe di concorso è bandita.

Il concorso consiste in due prove, una scritta e una orale, alle quali si aggiungono i punti ottenuti con la valutazione dei titoli.

Una volta pubblicato il bando sul Portale Unico del Reclutamento ci saranno 30 giorni di tempo per presentare la domanda.

scuola-2 Fonte foto: 123RF

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,