,,

Governo: nuove assunzioni e incentivi nei decreti Clima e Scuola

Grazie al dl Clima si realizzerà il green new deal. Novità sulle assunzioni nel settore dell'istruzione

Il Consiglio dei Ministri avrebbe approvato il decreto legge sul Clima e il decreto legge sulla Scuola, secondo quanto si apprende da Palazzo Chigi, dove la riunione è ancora in corso. Il primo prevede bonus per la rottomazione di veicoli inquinanti, mentre nell’ambito dell’istruzione sono stati previsti nuovi bandi di concorso per l’assunzione del personale scolastico.

Cosa prevede il Decreto Clima: incentivi e tagli

Il decreto legge che farà partire il Green New Deal promesso dal governo Conte Bis, ha confermato incentivi per la rottomazione di auto e motorini, l’acquisto di scuolabus ecologici e l’attuazione di nuove aree verdi nella città. Inoltre sono previste agevolazioni per i commercianti che attrezzeranno dei green corner per vendere prodotti sfusi senza confezioni in plastica.

Le misure più incisive, come i tagli ai sussidi considerati dannosi per l’ambiente, sono state rinviate alla legge di Bilancio. La manovra per l’ambiente, riporta l’Ansa, prevede l’utilizzo di 450 milioni di euro, ben lontani dai 50 miliardi stanziati dal governo tedesco per la stessa materia.

Decreto Scuola: nuovi concorsi per le cattedre

“Il Consiglio dei ministri ha appena approvato il Decreto Scuola. Un decreto che servirà a normalizzare un po’ la vita delle nostre scuole. Dal prossimo primo settembre infatti 24mila insegnanti precari verranno stabilizzati. Per questo serve un concorso straordinario, un intervento in grado di tamponare una situazione di emergenza”, ha dichiarato all’Adnkronos la viceministra all’Istruzione Anna Ascani.

“Contestualmente partirà il concorso ordinario che servirà a mettere in cattedra altri 25mila insegnanti. Migliorando, non solo la qualità della loro vita, ma anche e soprattutto quella del percorso di studio dei nostri ragazzi e del nostro sistema educativo. Non risolviamo tutti i problemi del precariato nella scuola, lo sappiamo, ma questo è un primo passo importante per cominciare finalmente a voltare pagina”, ha concluso Anna Ascani.

Le dichiarazioni sul Decreto Clima

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è espresso favorevolmente sul decreto Clima. “È un grande primo passo verso il cosiddetto Green New Deal, di cui si vuole caratterizzare anche l’Europa ma di cui l’Italia è capofila, essendo il Paese più all’avanguardia”. Il dl rappresenta “la nuova visione dell’Italia green che investe in energie rinnovabili“, ha concluso, secondo quanto riporta l’Ansa.

“L’Italia, in materia di green economy e nella promozione di misure che mettono al centro l’economia circolare, ha un ruolo di primato, e vuole essere protagonista di un’inversione di marcia che sia coinvolgente per tutti gli altri Paesi che ancora nutrono qualche legittima diffidenza verso questa transizione energetica. L’Italia può fungere da traino, per l’intera comunità Ue, lanciando la scommessa di una stretta di mano tra economia e ecologia” ha dichiarato il premier Giuseppe Conte a The Hydrogen Challenge: 2019 Global ESG Conference.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-10-2019 07:00

Conte bis, tutti i ministri Fonte foto: Ansa
Conte bis, tutti i ministri
,,,,,,,