,,

I nuovi dazi degli USA contro il cibo italiano e europeo

Nuova lista nera di prodotti dell'amministrazione Trump. Questa volta per la disputa tra Boeing e Airbus

Gli Stati Uniti potrebbero presto tassare i cibi italiani. L’USTR, l’Ufficio del rappresentante al commercio americano, ha pubblicato la lista nera dei prodotti provenienti dall’Unione Europea su cui verranno applicati nuovi dazi. Il provvedimento, riporta La Stampa, sarebbe una ritorsione per la disputa tra i colossi aerospaziali Airbus e Boeing.

Bruxelles ha concesso ad Airbus dei sussidi che, secondo le stime USA, potrebbero causare un danno concorrenziale per 11 miliardi di dollari all’anno per la statunitense Boeing. L’Organizzazione Mondiale del Commercio ha riconosciuto il dolo dell’Europa, e entro la fine dell’estate si pronuncerà sull’entità delle misure punitive che Trump potrà applicare agli stati membri dell’UE.

Nella lista dei prodotti tartassati, tante specialità del Made in Italy: parmigiano, provolone e altri formaggi di qualità, pasta, olive e olio, salsicce, prosciutto, vino. I dazi potrebbero arrivare fino al 100% del valore del prodotto. L’amministratore delegato per il Nord America di Filippo Berio, importante marchio dell’olio d’oliva italiano, ha spiegato a La Stampa che «il costo del prodotto raddoppierebbe per il consumatore».

Il CEO ha poi parlato delle ingenti perdite per l’Italia. «Si tratta di una catastrofe. Anche nel caso il dazio sia solo del 20% le ricadute sarebbero pesanti, potrebbero innescare meccanismi irreversibili in termini di danni». E proprio grazie all’olio d’oliva gli statunitensi sarebbero contrari alle sanzioni. Prodotto quasi esclusivamente in Europa, è infatti il protagonista della dieta mediterranea. La cui diffusione, secondo quanto riporta la petizione “Non tassate la salute“, consentirebbe di risparmiare agli USA ben 20 miliardi di dollari in trattamenti per disturbi come diabete, cancro, malattie cardiache e demenza.

VirgilioNotizie | 03-07-2019 08:40

pasta-prodotti-italiani-dazi-usa Fonte foto: ANSA
,,,,,,,