,,

David Kozak è l'autore dell'attacco all'Università di Praga: 24enne aveva annunciato la strage su Telegram

David Kozak, l'autore dell'attacco all'Università di Praga, è stato neutralizzato dalla polizia ceca dopo aver sparato e ucciso diverse persone

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

L’autore della sparatoria nella sede della Facoltà di Lettere dell‘Università Carolina di Praga, secondo quanto appurato, è il 24enne David Kozak. Il giovane, che ha aperto il fuoco uccidendo 15 persone e ferendone 24, è stato ucciso dalla polizia ceca che ha anche trovato il corpo del padre privo di vita nella sua abitazione. E Kozak, prima di entrare in azione, aveva annunciato la strage sui social.

Chi è David Kozak, autore della strage di Praga

Ad aprire il fuoco nella Facoltà di Lettere dell’Università Carolina di Praga è stato David Kozak, giovane studente dello stesso Ateneo che si era laureato in studi storico-europei per poi conseguire un master in storia, concentrandosi sulla storia della Polonia.

Kozak è entrato in azione nella giornata di giovedì 21 dicembre, vestito di nero e con un’arma pesante ben in vista che ha subito seminato il panico. Il giovane, secondo quanto si rileva dalle immagini diffuse sui social, è entrato nell’università salendo fino al quarto piano dell’edificio di Lettere, a volto scoperto.

L’annuncio di Kozak su Telegram

I media locali, indagando sul giovane autore dell’attacco a Praga, hanno reso noto che il 24enne aveva creato pochi giorni fa un canale Telegram sul quale aveva annunciato la strage.

Kozak, infatti, pare abbia spiegato che era stufo della vita, che tutti lo odiavano e che lui odiava tutti. Il 24enne avrebbe quindi chiaramente indicato di voler effettuare una sparatoria di massa, ispirandosi ad Alina Afanaskina, una ragazza di 14 anni che ha ucciso una persona in una scuola in Russia il 7 dicembre 2023.

Non ha ucciso abbastanza persone, cercherò di risolvere la cosa“, avrebbe scritto Kozak.

L’assalto, poi l’uccisione

E il piano del giovane sembra aver funzionato. Kozak, infatti, ha aperto il fuoco contro chiunque gli si presentasse davanti una volta entrato in facoltà, provocando 15 morti e numerosi feriti.

Ma alla fine anche lui è rimasto vittima del suo attacco, con la polizia ceca che lo ha neutralizzato all’interno dell’Ateneo fermando la strage il cui bilancio, di ora in ora, rischia di aggravarsi sempre più.

Mentre il presidente della Repubblica Ceca, Petr Pavel, si è detto “sotto shock”, il primo ministro Petr Fial ha comunicato su ‘X’ di essere di ritorno verso Praga “a causa dei tragici eventi avvenuti alla facoltà di Filosofia di Praga”.

Kozak sospettato di altri omicidi

Intanto le autorità della Repubblica Ceca stanno lavorando sulla teoria che Kozak possa essere responsabile della morte di due persone la scorsa settimana nella foresta di Klanovicky, vicino alla capitale. Lo hanno annunciato il ministro degli Interni e la polizia della Repubblica Ceca.

La convinzione è che il killer, che non ha precedenti penali, abbia scelto le sue vittime a caso.

Le foto della sparatoria all'Università di Praga: studenti barricati all'interno della biblioteca Fonte foto: ANSA
Le foto della sparatoria all'Università di Praga: studenti barricati all'interno della biblioteca

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,