,,

Danneggia una statua del Canova per un selfie: l'ira di Sgarbi

Un turista austriaco ha danneggiato un'opera del Canova al museo di Possagno: Il fatto è stato denunciato da Vittorio Sgarbi

Si è seduto su una statua ottocentesca del Canova per farsi un selfie e l’ha daneggiata, spezzandole le dita di un piede. Il fatto è avvenuto venerdì 31 luglio al museo di Possagno (Treviso) ed è stato denunciato da Vittorio Sgarbi, presidente della Fondazione Antonio Canova.

“Dopo la riapertura dei musei, e tra questi il Museo Gipsoteca di Possagno – racconta Sgarbi su Fb – si registra un episodio clamoroso, che non viene da visitatori italiani, né da extracomunitari, ma da un incosciente turista austriaco che ha ritenuto di mettersi in posa per una foto di opportunità sedendosi sulla Paolina Borghese, spezzandole le dita del piede”.

“Chiedo chiarezza e rigore alle forze dell’ordine e alla magistratura individuando con gli strumenti di sicurezza il vandalo incosciente, e non consentendogli di rimanere impunito e di rientrare in patria. Lo sfregio a Canova è inaccettabile”, ha affermato il critico d’arte.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, l’autore del gesto è un turista austriaco, ancora non rintracciato. L’uomo però è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza del museo. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Stazione di Pieve del Grappa.

Alla Gipsoteca di Possagno si trovano i modelli originali in gesso delle sculture del maestro Canova. L’opera in marmo della Paolina Borghese è esposta alla Galleria Borghese di Roma.

VIRGILIO NOTIZIE | 01-08-2020 16:43

sgarbi-statua Fonte foto: Facebook
,,,,,,,