,,

Crisi di governo, svolta Conte: pronte le dimissioni. Lo scenario

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte potrebbe rassegnare le dimissioni nella giornata di martedì

Sono giorni decisivi per capire il destino del governo Conte Bis, dopo la fiducia ottenuta la scorsa settimana alla Camera dei Deputati (con maggioranza assoluta) e in Senato (con maggioranza relativa). Il prossimo appuntamento chiave è fissato per la giornata di mercoledì, quando è previsto il voto sulla Relazione annuale sullo stato della Giustizia.

Il governo rischia di prendere meno voti rispetto a quelli ricevuti in occasione della fiducia e, pertanto, ci si muove di conseguenza per scongiurare questa ipotesi.

Secondo quanto si legge su ‘La Repubblica’, al termine della giornata di domenica è arrivato un iniziale via libera del premier Giuseppe Conte a rinunciare temporaneamente al mandato, presentando le sue dimissioni già martedì e puntando al reincarico.

Con le dimissioni del Presidente del Consiglio, il previsto voto di mercoledì sulla Relazione sullo stato della Giustizia non ci sarebbe.

Tra le motivazioni che avrebbero spinto Conte a prendere questa decisione c’è la ricerca del possibile nuovo gruppo in Senato.

Nelle scorse ore è stato proprio il cosiddetto “ambasciatore centrista” Bruno Tabacci a suggerire pubblicamente a Conte le dimissioni allo scopo di formare un nuovo governo.

Non è tutto: a spingere Conte verso questo passo ci sarebbero anche i “sospetti” che dividono Palazzo Chigi dai partiti della coalizione.

Le voci sulla possibilità che un voto negativo mercoledì possa dare vita a un governo “tecnico” o a un esecutivo capitanato da un altro esponente dell’attuale alleanza, avrebbe tenuto in fibrillazione la presidenza del Consiglio.

A ciò si sono uniti i rumours sui presunti contatti tra Di Maio e Renzi, e tra questi due e una parte del Partito Democratico.

Anche per questo il presidente del Consiglio vorrebbe aspettare l’ultimo momento utile per annunciare la sua svolta, sapendo che al Quirinale non hanno nascosto nelle ultime ore i dubbi sull’ipotesi, avanzata da Conte, di elezioni anticipate.

PREMIER, GOVERNO, URNE: COSA VOGLIONO GLI ITALIANI. IL SONDAGGIO

Dimissioni Conte: lo scenario

Anche il ‘Corriere della Sera’ parla dell’ipotesi dimissioni: il progetto a cui si lavora da alcuni giorni sarebbe quello di un “governo di salvezza nazionale” (di fatto un Conte Ter), basato su una maggioranza allargata a pezzi dell’area moderata del centrodestra e di cui farebbe parte anche Matteo Renzi. Si attende oggi la decisione finale di Conte.

L’operazione prevede che Conte, una volta presentate le dimissioni, rivolga il suo appello a tutte le forze politiche affinché collaborino a un governo di salvezza nazionale.

Dando per scontata la contrarietà di Lega e Fratelli d’Italia, dovrebbe concretizzarsi l’appoggio al progetto dei centristi, in attesa che anche una parte di Forza Italia aderisca.

VirgilioNotizie | 25-01-2021 07:17

Crisi di governo: chi ha votato a sorpresa per la fiducia a Conte Fonte foto: ANSA
Crisi di governo: chi ha votato a sorpresa per la fiducia a Conte
,,,,,,,