,,

Crisi governo, retroscena vertice M5S-PD: le richieste di Di Maio

Spunta il retroscena sulle richieste di Luigi Di Maio nella trattativa M5S-PD sul nuovo governo

Non c’è ancora l’intesa tra il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico in vista di un nuovo governo “giallo rosso” con Giuseppe Conte confermato nel ruolo di Presidente del Consiglio.

In una nota ufficiale del M5S, si legge: “Rivedremo il Partito Democratico quando nei loro organi di partito avranno dato l’ok all’incarico a Conte. Non ci sarà un altro incontro fino a quando non avranno chiarito ufficialmente la loro posizione su Giuseppe Conte”. Un nuovo vertice tra M5S e PD era in programma originariamente alle 11 di oggi, martedì 27 agosto 2019.

Intanto, in attesa di evoluzioni, spuntano alcuni retroscena sulla trattativa M5S-PD sul nuovo governo: secondo quanto riferito da “La Stampa”, il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio avrebbe richiesto per sé il ministero degli Interni, proposto la nomina di due vicepremier dei due partiti (considerando il premier Conte “terzo” e, possibilmente, dando una delle due poltrone di vice al segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti) e rivendicando per i Cinque Stelle il nome del Commissario europeo italiano.

Fonti del Pd, citate da “Sky Tg 24”, hanno affermato a tal proposito che “l’accordo di Governo rischia di saltare per le ambizioni personali di Luigi Di Maio che vuole fare il Ministro dell’Interno e il Vicepremier. Su questo non sente ragioni e va avanti a colpi di di ultimatum”. Immediata la replica M5S: “Di Maio non ha mai chiesto il Viminale per il M5s. Prima per noi vengono i temi”.

VIRGILIO NOTIZIE | 27-08-2019 11:11

Crisi di governo, M5S e Pd verso Conte bis: il toto ministri Fonte foto: Ansa
Crisi di governo, M5S e Pd verso Conte bis: il toto ministri
,,,,,,,