,,

Crisi di governo, Pd e M5s rispondono all'ultimatum di Mattarella

Il Capo dello Stato ha chiesto di procedere presto a un'intesa. Le risposte di Pd e M5s

Il governo giallorosso, formato da Partito Democratico e Movimento 5 stelle, appare sempre più vicino. Per Zingaretti “si può iniziare a lavorare” e il capogruppo M5s si dice “fiducioso”.

“Mi è stato comunicato da parte di alcuni partiti che sono state avviate iniziative per un’intesa, in Parlamento per un nuovo governo”, aveva detto ieri Mattarella al termine delle consultazioni, “e mi è stata avanzata la richiesta di avere il tempo di sviluppare questo confronto”. Da qui, la decisione di lanciare un ultimatum per le trattative e avviare nuove consultazioni fra cinque giorni.

Così, già nella serata di ieri, come riporta Ansa, il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha commentato: “Dalle proposte e dai principi da noi illustrati al Capo dello Stato e dalle parole e dai punti programmatici esposti da Di Maio, emerge un quadro su cui si può sicuramente iniziare a lavorare“.

Anche il Movimento 5 stelle si è messo subito in moto, con un vertice dello stato maggiore in tarda serata, dopo la fine dell’assemblea dei gruppi del Movimento. Alla riunione, oltre al capo politico del Movimento Luigi Di Maio hanno partecipato, tra gli altri il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro e Alessandro Di Battista. Al tavolo gli esponenti pentastellati erano circa una decina. 

Siamo fiduciosi, credo che una base c’e’ e credo che siamo tutti persone serie e affidabili”, ha affermato il capogruppo M5S alla Camera Francesco D’Uva uscendo dal vertice notturno dello stato maggiore M5S. Sull’esito dea trattativa con il Pd D’Uva non si è spinto tuttavia in pronostici.

VIRGILIO NOTIZIE | 23-08-2019 07:13

Crisi di governo, al via il toto-premier: tutti i nomi possibili Fonte foto: Ansa
Crisi di governo, al via il toto-premier: tutti i nomi possibili
,,,,,,,