,,

Covid, Ricciardi: "Non c'è tempo". Il piano per ribaltare i dati

Per Walter Ricciardi siamo davanti a un bivio. Ecco cosa fare per invertire la tendenza in crescita della curva dei contagi

L’epidemia di coronavirus sta tornando a dilagare in tutta Italia. I dati degli ultimi bollettini evidenziano un aumento crescente come non se ne vedevano da aprile. Ma per Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, non è troppo tardi per invertire la curva dell’epidemia e far scendere i contagi.

Covid, Ricciardi: “Siamo davanti a un bivio”

In un’intervista su La Repubblica, l’esperto ha precisato che l’aumento di casi era stato previsto, in quanto il coronavirus ha un andamento esponenziale. “Nel momento in cui perdi il controllo della situazione epidemiologica – ha detto Ricciardi – hai subito aumenti molto marcati. Adesso non siamo ancora a quel punto, nel senso che la crescita non è ancora di tipo esponenziale, però ci troviamo davvero davanti ad un bivio“.

Questo bivio impone un intervento tempestivo e la partecipazione da parte di tutti. “Bisogna implementare i comportamenti saggi che abbiamo imparato a tenere in tutti questi mesi di pandemia. E infatti fanno bene le Regioni ad firmare ordinanze che prevedono l’uso delle mascherine“, ha sottolineato Ricciardi.

Covid, cosa fare per invertire la tendenza della curva epidemica

L’esperto ha parlato anche dell’importanza della vaccinazione contro l’influenza: “È necessario fare grande attenzione al distanziamento e in prospettiva, anche non troppo lontana, bisogna che ci sia una partecipazione massima alla campagna per la vaccinazione contro l’influenza”.

Determinate è anche l’utilizzo dell’app Immuni, oggetto di una massiva campagna mediatica da parte del governo: “Se siamo bravi sono convinto che riusciremo a invertire la curva dei contagi – ha assicurato Ricciardi – che adesso vediamo in salita praticamente in tutte le regioni italiane“.

Ma il tempo per adottare i corretti comportamenti non è molto: per il consigliere di Speranza ci restano due o tre settimane per far sì che la curva dei contagi non si impenni irrimediabilmente.

Covid, perché è importante indossare la mascherina anche quando si è da soli

Ricciardi ha poi sottolineato il motivo per cui è importante indossare la mascherina all’aperto anche quando si è da soli: “Se si indossa appena si esce di casa, non ci si pensa più e così è più facile essere in sicurezza nel caso ci si avvicini ad un’altra persona”, come può capitare quando si è in strada o ci si dirige verso un’attività commerciale.

Sebbene le terapie intensive siano al momento sotto controllo, aumentano di molto i pazienti ospedalizzati: “I casi gravi adesso sono di meno ma allo stesso tempo coloro che vanno in ospedale iniziano ad essere tanti e forse diventeranno di più che nella prima fase. Si tratta una grande quantità di pazienti che hanno bisogno di aiuto e anche se meno gravi avranno un impatto pesantissimo sull’attività sanitaria”, ha concluso Ricciardi.

VIRGILIO NOTIZIE | 04-10-2020 13:35

Covid: obbligo di mascherina all'aperto. Dove e fino a quando Fonte foto: ANSA
Covid: obbligo di mascherina all'aperto. Dove e fino a quando
,,,,,,,