,,

Covid quarta dose, quando, chi deve farla e chi no: le indicazioni del ministero della Salute

Il ministero della Salute ha diramato una nota con le indicazioni per la somministrazione della quarta dose dei vaccini anti-Covid

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il ministero della Salute, con una nota, ha comunicato le indicazioni per la somministrazione della quarta dose di vaccini anti-Covid, in linea con quanto deciso dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). Ecco chi dovrà ricevere il richiamo e quando.

Quarta dose di vaccini anti-Covid, chi deve farla

La quarta dose di vaccino anti-Covid è previsto per le persone di 80 anni o più, gli ospiti delle Rsa, e coloro i quali appartengono alle categorie a rischio, con un’età compresa tra i 60 e i 79 anni.

La nota del ministero è arrivata puntuale dopo che Ema ed Ecdc si sono espressi sulla seconda dose di richiamo dei vaccini anti-Covid, in concerto con l’Agenzia italiana dei farmaci (Aifa), l’Istituto superiore di sanità e il Consiglio superiore di sanità.

roberto speranzaFonte foto: ANSA
Il ministro della Salute Roberto Speranza

Quarta dose di vaccini anti-Covid, chi non deve farla

La circolare del ministero precisa inoltre che “al momento” l’indicazione sulla somministrazione del secondo booster “non si applica ai soggetti che hanno contratto l’infezione da Sars-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di richiamo”.

Quarta dose di vaccini anti-Covid, quando farla

Nella nota si leggono anche le informazioni sui dosaggi e le tempistiche per l’inoculazione: “Si raccomanda la somministrazione di una seconda dose di richiamo (secondo booster) con vaccino a mRna nei dosaggi autorizzati per la dose booster, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo”.

I dosaggi, in particolare, sono i seguenti:

  • 30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty;
  • 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax.

Quarta dose di vaccini anti-Covid, l’appello del ministero

Il ministero della Salute sottolinea “la priorità di mettere in massima protezione tutti i soggetti che non hanno ancora ricevuto la prima dose di richiamo, e per i quali la stessa è già stata raccomandata”.

Si invita inoltre a “promuovere, richiamandone l’assoluta importanza, la somministrazione della quarta dose vaccinale in tutti i soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici, e ai soggetti sottoposti a trapianto di organo solido”.

Quarta dose di vaccini anti-Covid, le info in sintesi

In sintesi, dunque, le persone soggette a quarta dose sono:

  • persone dagli 80 anni in su;
  • ospiti delle Rsa;
  • persone appartenenti a categorie a rischio, con un’età compresa tra i 60 e i 79 anni.

Queste persone dovranno fare la seconda dose booster, o quarta dose, almeno dopo quattro mesi dall’ultima somministrazione. Sono escluse le persone che hanno contratto il Covid-19 dopo la prima dose di richiamo.

quarta dose Fonte foto: ANSA
,,,,,,,