,,

Covid, cambia la quarantena per i vaccinati: l'annuncio di Sileri

Il sottosegretario alla Salute ha annunciato la svolta sulla quarantena per chi si sottopone al vaccino anti Covid

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha fatto sapere che sono previsti importanti cambiamenti che riguardano la quarantena per chi ha ricevuto il vaccino anti Covid. Non sarà eliminata subito “perché vi è sempre il rischio varianti. Inoltre la vaccinazione sta andando molto bene in Italia, ma non è così in tutti i Paesi del mondo”, ha spiegato a Mattina 24 su Radio 24.

Quando sarà raggiunto un livello di vaccinazioni più alto e i rischi legati all’insorgenza di nuove varianti saranno scongiuranti, “anche le quarantene per i vaccinati dovranno”, in un primo momento, “essere ridotte“.

“Credo che arriveremo a togliere la quarantena ai vaccinati passando per un ulteriore riduzione dei contagi. Le cose stanno andando molto bene, è un momento di transizione”, ha dichiarato.

“Stiamo attenti ad eventuali altre varianti, osserviamo ciò che accade in merito ai contagi dopo aver riaperto tutto, comprese le scuole. E poi credo sia auspicabile e anche molto di buon senso liberare coloro che sono vaccinati dalle quarantene”, ha sottolineato.

La svolta potrebbe essere presto decisa “già a breve tempo, da oggi”. Le quarantene per i vaccinati saranno in una seconda fase eliminate, e non saranno la sola misura anti Covid a cadere con una percentuale più alta di popolazione vaccinata.

“Nel tempo anche la mascherina e la distanza dovranno essere abbandonati”, ha spiegato Pierpaolo Sileri. “È prematuro farlo oggi, ma è auspicabile farlo in tempi brevi, compatibilmente con la circolazione del virus”.

Quanti interventi chirurgici non sono stati fatti causa Covid, parla Sileri

Il sottosegretario ha poi parlato dell’impatto del coronavirus sugli ospedali. Tra il 2020 e il 2021 “sono oltre 600 mila gli interventi chirurgici saltati per l’emergenza Covid”.

La Società Italiana di Chirurgia ha fatto sapere che solo nel 2020 ci sono stati 400 mila interventi e 1 milione e 300 mila ricoveri in meno rispetto all’anno precedente.

A breve il Ministero della Salute dovrebbe aprire un tavolo che “farà una revisione e un computo delle prestazioni saltate, per poter fare una riprogrammazione. E saranno immesse nuove risorse” nel Sistema Sanitario Nazionale.

L’amara constatazione è che non sono stati effettuati “non solo gli interventi per patologia benigna, ma anche una parte che riguarda patologie più gravi, i cosiddetti interventi di classe A che devono essere svolti in un tempo determinato tra cui, purtroppo, anche patologie oncologiche o trapianti“.

Pierpaolo Sileri ha sottolineato che non si tratta di un problema tutto italiano. Nel mondo si contano “oltre 25 milioni di interventi chirurgici saltati solo nei primi tre mesi di pandemia”.

VirgilioNotizie | 27-09-2021 10:33

Terza dose vaccino, chi deve farla e quando: la guida completa Fonte foto: ANSA
Terza dose vaccino, chi deve farla e quando: la guida completa
,,,,,,,