,,

Nuova stretta, lockdown e chiusure: conclusa la cabina di regia

La cabina di regia del governo ha rimandato la decisione su misure anti-Covid ulteriori rispetto alle norme dell'ultimo Dpcm

Bisogna attendere i dati aggiornati sull’epidemia da coronavirus per conoscere le decisioni che verranno prese nel Consiglio dei ministri di venerdì, riguardo l’eventuale nuova stretta sulle misure e lockdown a contrasto della terza ondata del Covid-19 in Italia. È quanto è emerso dall’incontro tenutosi il 10 marzo a Palazzo Chigi tra Mario Draghi, i ministri competenti e i presidenti di Iss e Consiglio superiore di Sanità, Silvio Brusaferro e Franco Locatelli.

Servono dunque ulteriori informazioni per decidere sull’atteso inasprimento delle chiusure e delle norme anti-contagio inserite nell’ultimo Dpcm in vigore fino al 6 aprile.

Nella seduta di ieri, la cabina di regia ha accolto il parere formulato dal Comitato tecnico scientifico che si era espresso, su richiesta del governo, sulla necessità di rafforzare le restrizioni nelle fasce gialle, imporre chiusure nei weekend come accaduto durante le vacanze di Natale, limitare al massimo gli spostamenti nelle zone rosse dove le varianti sono maggiormente diffuse, e potenziare il contact tracing.

Presenti al tavolo i ministri Maria Stella Gelmini, Dario Franceschini per il Pd, Elena Bonetti per Italia viva, Giancarlo Giorgetti per la Lega, il ministro della Salute Roberto Speranza (Leu) insieme a Daniele Franco, Stefano Patuanelli e Patrizio Bianchi.

A Palazzo Chigi anche il sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, il segretario generale Roberto Chieppa, il capo di Gabinetto di Draghi, Antonio Funiciello, oltre al presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, e il direttore del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli.

Sulla stretta nei weekend, che potrebbe essere estesa a tutta Italia, “stiamo ancora valutando, anche perché alcuni dati sono attesi nelle prossime ore“, ha spiegato una fonte che ha partecipato alla riunione, riportata da Adnkronos.

Riguardo alla possibile zona rossa nei weekend e ai limiti agli spostamenti e regole in zona gialla alla stregua di quelle adottate per le Festività natalizie, nel pomeriggio di ieri sono arrivate conferme da parte di un componente del Cts, il direttore dell’Unità di Anestesia e Rianimazione del Policlinico Gemelli di Roma, Massimo Antonelli.

“Abbiamo stressato la situazione in base ai dati e richiamato i Dpcm pubblicati. L’unica considerazione in più è di limitare la circolazione e applicare oggi misure simili a quelle di Natale nei giorni festivi e prefestivi. Questo anche nella zona gialla, perché con l’attuale contesto la mitigazione delle curva appare limitata. Non possiamo far finta che la situazione sia diversa da quella che è”, ha affermato il medico ospite in TV su Skytg24.

VirgilioNotizie | 11-03-2021 07:00

Nuovo decreto Covid, lockdown a Pasqua e colori: cosa cambia Fonte foto: ANSA
Nuovo decreto Covid, lockdown a Pasqua e colori: cosa cambia
,,,,,,,