,,

Covid, "né lockdown né obbligo vaccinale": la ricetta di Walter Ricciardi

Nessun lockdown e no all'obbligo vaccinale: Ricciardi spiega perché l'Italia non dovrebbe ricorrere a misure drastiche

Walter Ricciardi allontana lo spettro lockdown in Italia e si dice sicuro che nel Bel Paese, a differenza di altri Stati europei, non ci sarà bisogno di ricorrere a misure drastiche come quella dell‘obbligo vaccinale (l’Austria lo ha imposto a partire dall’1 febbraio 2022).

“Escludo il lockdown. No all’obbligo vaccinale. Ma se non facciamo le scelte giuste, ci trasciniamo il Covid per tutto il 2022″, ha detto il consigliere del ministro della Salute, nel corso del suo intervento a In Onda (La7) in cui ha esaminato il quadro evolutivo della pandemia.

“Nel 2022 potremmo avere una buona primavera e un’ottima estate”, ha aggiunto Ricciardi per poi ribadire che ciò si verificherà a patto che “vengano fatte le scelte giuste”.

“L’obbligo vaccinale deve esserci per chi professionalmente è a contatto con persone fragili. I bambini sono persone non vaccinate e fragili”, ha dichiarato l’esperto riferendosi in particolar modo al personale scolastico.

Ricciardi: “Obbligo vaccinale? Troppo divisivo”

Ricciardi ha quindi spiegato perché a detta sua imporre forzatamente la vaccinazione sarebbe una decisione non auspicabile: “L’obbligo generale è una misura troppo divisiva ed estrema, vale la pena promuovere un green pass rafforzato che induca le persone a vaccinarsi”.

In effetti l’esecutivo è al lavoro per modificare i parametri del certificato verde: “C’è un adeguamento dal punto di vista della durata. Noi abbiamo visto che dopo il ciclo vaccinale di base, a 6 mesi di distanza, c’è una diminuzione della protezione e c’è la necessità della terza dose”.

“Il Green pass di 12 mesi – ha continuato – ha una durata eccessiva. Israele lo fa scadere automaticamente dopo 6 mesi, noi dobbiamo rivederlo in base all’effettiva protezione, che passa per la terza dose di richiamo. Io sono convinto che la gente si vaccinerà nuovamente”, afferma.

Ricciardi: “Variante Delta è incrementale, rischio che diventi esponenziale”

Secondo le misure in vigore, il Green pass oggi viene garantito anche dopo un tampone negativo. “Il tampone antigenico è il vero tallone d’Achille con la variante Delta, nella migliore delle ipotesi lascia scoperto il 30% di falsi negativi. Con la variante Delta, un positivo contagia 6-7 persone. Per ora l’aumento dei contagi in Italia è incrementale, il rischio è che diventi esponenziale”, ha concluso Ricciardi

VirgilioNotizie | 21-11-2021 08:10

Rotterdam, proteste no vax si trasformano in un inferno e la polizia spara: "Orgia di violenza". Le immagini Fonte foto: ANSA
Rotterdam, proteste no vax si trasformano in un inferno e la polizia spara: "Orgia di violenza". Le immagini
,,,,,,,