,,

Covid, la variante Omicron preoccupa il mondo: "Una corsa contro il tempo". Quanto ci vorrà per avere risposte

Continua la corsa del Covid in tutto il mondo, con il nuovo ceppo del virus che fa paura e i diversi Paesi che decidono nuove limiazioni per fermarlo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il mondo trema per l’aumento dei contagi da Covid. La quarta ondata in Europa e l’avanzata della variante Omicron stanno richiedendo misure sempre più stringenti per evitare il disastro. A pochi giorni dai primi casi rilevati in Sudafrica e Botswana, il nuovo ceppo è già stato rilevato in diversi stati del Vecchio Continente. Compresa l’Italia. Gli altri sono Austria, Belgio, Danimarca, Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Regno Unito.

Anthony Fauci, virologo della Casa Bianca, ha spiegato che l’America potrebbe vivere una quinta ondata a causa del basso numero di vaccini somministrati e delle infezioni da variante Omicron. La cui presenza è stata finora confermata solo in Canada.

VARIANTE OMICRON, WALTER RICCIARDI CITA I DATI PROVENIENTI DA ISRAELE: LA BUONA NOTIZIA

Covid, variante Omicron: tornano le restrizioni per i viaggi in molti Paesi

I ministri della sanità del G7 hanno fissato per lunedì 29 novembre una riunione di emergenza per stabilire una linea comune contro il virus mutato. “È una corsa contro il tempo“, ha spiegato la presidentessa della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Diversi stati, come Israele, Giappone e Marocco, hanno chiuso i confini proprio nel giorno in cui nei Paesi Bassi, dove sono stati riscontrati diversi contagi da variante Omicron, è iniziato il nuovo lockdown parziale.

Il Regno Unito ha stilato una lunga lista di stati da cui è vietato viaggiare, e Londra medita di rafforzare le proprie difese con decisioni anche a livello nazionale.

Il ministro della Salute Sajid Javid vuole garantire ai cittadini della Corona la possibilità di “godersi il Natale con le famiglie”. Per questo martedì 30 novembre scatta l’obbligo di usare la mascherina nei negozi e sui mezzi di trasporto e il tampone molecolare con quarantena per tutti gli arrivi.

Il Sudafrica lascia invece aperte le frontiere, ma si sta valutando l’introduzione dell’obbligo vaccinale, anche a fronte della bassa percentuale di cittadini che hanno terminato il ciclo, il 24,1% della popolazione.

VARIANTE OMICRON, LA LEZIONI DI BURIONI: “PREOCCUPA PER DUE MOTIVI, MA CIRCOLA DA TEMPO”

Covid, variante Omicron: perché preoccupa gli scienziati di tutto il mondo

Diverse le preccupazioni della comunità scientifica legata alla variante Omicron. Gli studiosi stanno cercando di capirne l’origine, la pericolosità e la possibilità che possa “bucare” l’immunità ottenuta grazie ai vaccini.

I sintomi rilevati tra i pazienti dell’Africa australe sarebbero lievi, ma le mutazioni che interessano la proteina Spike rendono questo ceppo un ibrido mai visto prima.

Per avere risposte serviranno tra le due e le tre settimane di ricerca, come ha spiegato Ursula von der Leyen, rinnovando l’invito alla vaccinazione e alla somministrazione della terza dose.

Nuova variante Covid "Omicron" dal Sud Africa, il parere degli esperti da Crisanti a Bassetti Fonte foto: ANSA
Nuova variante Covid "Omicron" dal Sud Africa, il parere degli esperti da Crisanti a Bassetti
,,,,,,,