,,

Covid, il farmaco Pfizer per prevenire i contagi in famiglia

Pfizer sta provando a mettere a punto un farmaco per prevenire le infezioni da Covid in ambito familiare

Pfizer sta progettando un farmaco in grado di prevenire il contagio da Covid-19 all’interno di una famiglia in cui c’è una persona infetta. L’obiettivo è proteggere gli adulti esposti al contagio con una terapia antivirale orale. Lo annuncia la stessa Pfizer che spiega di aver avviato uno studio di fase 2/3 (rinominato Epic-Pep) su un candidato antivirale orale da utilizzare in modalità ‘profilassi post-esposizione’ negli over 18.

I ricercatori stanno testando un inibitore della proteasi – PF-07321332, co-somministrato con una bassa dose di ritonavir (inibitore della proteasi già ampiamente usato per l’Hiv). Il farmaco verrà valutato all’interno di nuclei familiari in cui c’è un paziente affetto dal coronavirus. PF-07321332 è stato pensato per essere somministrato per via orale, così da poter essere puntualmente usato al primo segno di infezione o esposizione a Sars-CoV-2, senza richiedere il ricovero in ospedale.

“Riteniamo che affrontare il virus richiederà trattamenti efficaci per le persone che si infettano o sono state esposte” al contagio, “integrando l’impatto che i vaccini hanno avuto nell’aiutare a reprimere le infezioni”, afferma in una nota Mikael Dolsten, Chief Scientific Officer, President, Worldwide Research, Development and Medical di Pfizer.

“In caso di successo – aggiunge Dolsten -, riteniamo che questa terapia potrebbe aiutare a fermare il virus in anticipo, prima che abbia la possibilità di replicarsi ampiamente, prevenendo potenzialmente la malattia sintomatica in coloro che sono stati esposti e inibendo l’insorgenza dell’infezione in altri”.

“Data la continua comparsa ed evoluzione delle varianti di Sars-CoV-2 – prosegue Dolsten – continuiamo a lavorare per sviluppare nuovi modi in cui il nostro candidato antivirale orale sperimentale potrebbe potenzialmente ridurre l’impatto di Covid, non solo sui pazienti, ma anche sulle loro famiglie”.

Lo studio Epic-Pep è uno studio randomizzato e controllato con placebo e coinvolgerà fino a 2.660 partecipanti adulti sani e maggiorenni. Questi saranno assegnati causalmente a ricevere il candidato antivirale o un placebo per via orale due volte al giorno per 5 o 10 giorni.

Il principale obiettivo è quello di valuterà la sicurezza e l’efficacia per la prevenzione dell’infezione da coronavirus e dei suoi sintomi fino al giorno 14.

PF-07321332, l’inibitore orale della proteasi Sars-CoV-2-3CL, secondo i risultati dello studio clinico di Fase 1, ha dimostrato che è sicuro e ben tollerato.

VirgilioNotizie | 27-09-2021 15:50

Covid, virologi in tv solo se autorizzati? Le loro reazioni Fonte foto: ANSA
Covid, virologi in tv solo se autorizzati? Le loro reazioni
,,,,,,,