,,

Covid, anticorpi super potenti: per quanto proteggerà l'iniezione

Passi avanti nella ricerca per la cura contro il coronavirus: in Italia sono stati trovati tre anticorpi super potenti

Buone notizie sul fronte della ricerca in campo medico sul coronavirus. Pochi giorni fa, riporta il ‘Corriere della Sera’, il team di ricercatori guidato da Rino Rappuoli, coordinatore del MAD (Monoclonal Antibody Discovery) Lab di Toscana Life Sciences a Siena, nonché chief scientist e head external R&D di GSK Vaccines, ha individuato tre anticorpi estremamente potenti contro Sars-CoV-2. Uno di questi sarà poi trasformato in farmaco.

Rappuoli ha spiegato: “Si tratta di armi biologiche che combattono il virus. Il nostro obiettivo è usare queste molecole naturalmente presenti nel nostro organismo per produrre farmaci”.

Rappuoli, poi, ha aggiunto: “Per isolare e purificare i tre anticorpi super potenti abbiamo studiato a fondo le cellule B dal sangue di pazienti convalescenti, isolando solo quelle in grado di riconoscere il virus. Parliamo dello 0,1% del totale”.

Secondo Rappuoli “gli anticorpi super potenti sono in grado di sconfiggere Sars-CoV-2 anche se somministrati in piccole quantità, con una semplice iniezione sottocutanea. Il nostro obiettivo adesso è produrre un farmaco, dal migliore di questi 3 anticorpi, che possa far guarire i pazienti positivi al coronavirus in pochi giorni, con una dose da 1 millilitro che si può assumere anche a casa“.

La chiosa finale: “Gli anticorpi monoclonali umani sono farmaci efficaci che vanno diretti contro il virus senza interagire con l’organismo del paziente. La protezione dalla malattia si sviluppa nel giro di pochi giorni e dura circa 6 mesi. L’ideale sarà utilizzarli in maniera complementare con il vaccino anti Sars-CoV-2, che molto probabilmente non avrà effetto immediato (potrebbero passare circa 2 mesi dall’iniezione), ma garantirà una copertura immunitaria della durata di anni”.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-08-2020 14:00

Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando Fonte foto: Ansa
Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando
,,,,,,,