,,

Covid, Crisanti contro Veneto e Abruzzo: "È tutto irragionevole"

Crisanti ha commentato le ultime polemiche sull'assegnazione delle regioni alle zone di rischio

L’epidemia di coronavirus prosegue il suo corso in Italia, parzialmente rallentata (ma non fermata) dalle misure messe in campo dal governo con la suddivisione del Paese in tre zone di rischio: rossa, arancione e gialla. Ma nonostante le misure abbiano sortito alcuni effetti positivi, soprattutto nelle regioni in cui le limitazioni erano più rigorose, la querelle sui colori delle regioni si è arricchita di numerose polemiche.

Abruzzo in zona arancione, l’ordinanza di Marsilio

L’ultima riguarda l’Abruzzo, l’ultima regione decretata rossa, secondo le ordinanze firmate dal ministro della Salute Roberto Speranza, che però è passata in zona arancione per effetto di un’ordinanza firmata invece dal governatore Marsilio. Una decisione che ha suscitato una drastica reazione del governo che minaccia di intraprendere iniziative giudiziarie.

Di contro, invece, il Veneto è rimasto in zona gialla nonostante gli ultimi incrementi indicati dai bollettini.

Crisanti contro Veneto e Abruzzo: “Irragionevole”

In questo scenario ha detto la sua anche il microbiologo Andrea Crisanti, commentando con dure parole quello che si sta osservando: “L’Abruzzo si autodeclassa ad arancione, il Veneto resta avvinghiato alla zona gialla nonostante sia sul podio dei contagi e abbia tanti morti. È tutto irragionevole. Non è un posto serio l’Italia”, ha detto all’Adnkronos.

“Nessuno si prende sul serio – ha detto Crisanti, rincarando la dose – ma l’epidemia è una cosa seria, non è un gioco di colori. Così davanti alla gente si perde credibilità. Il Veneto per esempio non doveva essere zona gialla. Gli aumenti di contagi ne sono l’effetto: il virus circola di più e più gente si ammala e muore“.

E a proposito di credibilità, la società italiana Reputation Science ha stilato una classifica dei virologi italiani basandosi sull’indice di allerta e il grado di coerenza.

VirgilioNotizie | 07-12-2020 22:33

Dpcm Natale, il Viminale chiarisce: multe da 400 a 1000 euro Fonte foto: ANSA
Dpcm Natale, il Viminale chiarisce: multe da 400 a 1000 euro
,,,,,,,